Matteo Salvini sul governo “sequestratori di democrazia”

Pubblicato il 13 Febbraio 2020 alle 14:00 Autore: Alessandro Faggiano

Matteo Salvini sul governo “sequestratori di democrazia”. È la risposta piccata del leader dell’opposizione alle forze di maggioranza dopo il voto in aula

Matteo Salvini
Matteo Salvini sul governo “sequestratori di democrazia”

Il Senato ha finalmente deciso di mandare a processo Matteo Salvini per l’accusa di sequestro di persona per il caso Gregoretti. Il leader del carroccio aveva chiesto ai suoi di votare a favore sull’autorizzazione a procedere (necessaria per sollevare l’immunità parlamentare). L’ex ministra Bongiorno – tra gli avvocati più esperti e noti d’Italia – è riuscita a far cambiare idea a Salvini, assicurando che un voto in tal senso avrebbe potuto complicare la situazione dell’ex inquilino del Viminale. Alla fine, la maggioranza si è decantata a favore dell’autorizzazione a procedere, mentre gli alleati di centrodestra (Forza Italia e Fratelli d’Italia) si sono espressi in maniera contraria. I leghisti sono usciti dall’aula in segno di protesta.

Salvini si scaglia contro il Governo: “sono sequestratori di democrazia”

Intervistato all’uscita dal Senato, Matteo Salvini ha voluto rimarcare la bontà delle azioni che portarono alla fine dell’esperienza dell’esecutivo giallo-verde. “Questi sei mesi ci stanno confermando che se fossimo ancora al governo con i grillini saremmo allo stallo e al blocco più totale: tutto conferma la validità di quella scelta di agosto di lasciare il governo. Personalmente spero che non facciano troppi danni”.

Intervistato dal Tg2, il leader dell’opposizione ha detto di non aver nulla “di cui rimproverarmi, di cui aver paura. Ho difeso i confini, la sicurezza, l’onore e la dignità del mio Paese, dei miei figli e dei figli degli italiani. Andrò in quell’aula a dire che era un mio diritto e anche un mio dovere.” L’ex ministro dell’Interno crede che “anche gli italiani a cui sto meno simpatico sanno che Lega significa sicurezza, blocco dell’immigrazione clandestina, controllo dei confini, legalità e trasparenza.” Infine, sulle aspettative per il processo da sostenere a Catania per il caso Gregoretti, Salvini si aspetta un “giudizio sereno, anche perché abbiamo ridotto i morti – perché meno sbarchi significa meno morti – e perché mi sento un italiano vero, non un criminale.”

Infine, questa mattina, 13 febbraio, il leader leghista ha pubblicato sulla sua pagina Facebook un forte attacco all’attuale governo. Salvini, che affronterà un processo per sequestro di persona, assicura che i “veri sequestratori sono loro (riferendosi a M5S, PD, IV e LeU): sequestratori di democrazia”.

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
redazione@termometropolitico.it

L'autore: Alessandro Faggiano

Caporedattore di Termometro Sportivo e Termometro Quotidiano. Analista politico e politologo. Laureato in Relazioni Internazionali presso l'Università degli studi di Salerno e con un master in analisi politica conseguito presso l'Universidad Complutense de Madrid (UCM).
Tutti gli articoli di Alessandro Faggiano →