Sondaggi coronavirus: italiani preoccupati e confusi

Pubblicato il 3 Marzo 2020 alle 10:07
Aggiornato il: 25 Marzo 2020 alle 23:39
Autore: Andrea Turco

Secondo i sondaggi Euromedia, l’epidemia preoccupa il 73,2% degli italiani mentre solo il 5,4% afferma di non essere per nulla preoccupato

sondaggi, Corona ultime notizie fase iniziale in Italia
Sondaggi coronavirus: italiani preoccupati e confusi

Negli ultimi giorni, diversi istituti demoscopici hanno dedicato le loro indagini all’emergenza coronavirus. Secondo i sondaggi Euromedia, l’epidemia preoccupa il 73,2% degli italiani mentre solo il 5,4% afferma di non essere per nulla preoccupato.

Sondaggi coronavirus: italiani preoccupati e confusi

Le misure adottate dal governo per affrontare l’emergenza vengono promosse dal 52,4% dei cittadini e bocciate dal 42,2%. I dati sono in linea con quelli rilevati da un sondaggio Piepoli mentre divergono se confrontati con un’identica indagine condotta questa volta da Tecnè. In quest’ultimo caso, gli intervistati si dividono equamente tra chi dà un giudizio positivo alla gestione della crisi da parte dell’esecutivo e chi dà invece un parere negativo.

ultimi sondaggi, sondaggi politici elettorali, media sondaggi
sondaggi tecne
Fonte: Tecnè

I sondaggi Euromedia si chiudono chiedendo agli italiani quanto si sentirebbero pronti ad affrontare un’eventuale emergenza dovuta al coronavirus e quindi ad isolamenti e quarantena. Una larga maggioranza (57,2%) ammette di non sentirsi pronto ad affrontare le misure indicate per limitare l’espansione del virus. Il 38,4% dichiara invece di essere pronto a qualsiasi evenienza.

Anche l’istituto Noto ha dedicato un focus all’epidemia con un sondaggio pubblicato su QN il 29 febbraio. Anche qui emerge una certa preoccupazione degli italiani circa il coronavirus. Il 52% afferma, infatti, di aver paura che lui stesso o qualcuno della propria famiglia possa essere contagiato nei prossimi giorni. Tanto che in molti hanno cominciato ad adottare diversi comportamenti per limitare il contagio. Il 57% dichiara di aver comprato amuchina, il 56% evita luoghi affollati, il 53% limita la vita sociale mentre il 31% ha annullato o posticipato un viaggio.

Il 62% non fa mistero che gli ultimi provvedimenti del governo lo hanno disorientato. Infine, il 66% degli italiani è sicuro che il coronavirus avrà ripercussioni sull’economia. Ipotesi quest’ultima già messa in conto da diversi organi istituzionali.

sondaggi noto
Fonte: Noto

Sondaggi Noto: nota metodologica

Data di realizzazione del sondaggio: 29/2/2020. Committente: Quotidiano Nazionale estensione Italia. Campione: Panel Omnibus rappresentativo della popolazione italiana. Tecnica di somministrazione delle interviste: Cawi. Consistenza del campione: mille, rispondenti (in%) 93%.

Euromedia: nota metodologica

Data o periodo in cui è stato realizzato il sondaggio: 21 febbraio. Campione casuale nazionale rappresentativo della popolazione italiana maggiorenne secondo genere, età, livello di scolarità, area geografica di residenza, dimensione del comune di residenza. Il margine di errore relativo ai risultati del sondaggio (livello di rappresentatività del campione del 95%) è +/- 3.1% per i valori percentuali relativi al totale degli intervistati (1.000 casi). Metodologia mista CATI/CAWI.

Tecnè: nota metodologica

Campione di 1000 casi rappresentativo della popolazione maggiorenne italiana, articolato per età, area geografica, sesso. Estensione territoriale: intero territorio nazionale. Interviste effettuate tra l’1 e il 2 marzo con metodo cati-cami-cawi. Margine di errore +/-3,1%.

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
redazione@termometropolitico.it

L'autore: Andrea Turco

Classe 1986, dopo alcune esperienze presso le redazioni di Radio Italia, Libero Quotidiano e OmniMilano approda a Termometro Politico.. Dal gennaio 2014 collabora con il portale d'informazione Smartweek. Su Twitter è @andreaturcomi
Tutti gli articoli di Andrea Turco →