Noipa stipendio marzo 2020: bonus 100 euro nel cedolino?

Pubblicato il 23 Marzo 2020 alle 14:46 Autore: Guglielmo Sano

Noipa stipendio marzo 2020: in arrivo gli stipendi per tutti gli amministrati del portale della PA a partire da oggi, lunedì 23 marzo 2020

Monete
Noipa stipendio marzo 2020: bonus 100 euro nel cedolino?

Noipa stipendio marzo 2020: in arrivo gli stipendi per tutti gli amministrati del portale della Pubblica Amministrazione a partire da oggi, lunedì 23 marzo 2020. Quali lavoratori devono aspettarsi di ricevere il bonus da 100 euro legato all’emergenza coronavirus?

Bonus partita iva 2020: 600 euro per coronavirus, a chi spettano?

Noipa stipendio marzo: in arrivo gli stipendi

Nonostante l’emergenza coronavirus anche per il mese di marzo gli stipendi degli amministrati Noipa verranno erogati secondo il consueto calendario. Dunque, scatta oggi lunedì 23 marzo 2020 l’erogazione della rata ordinaria mentre bisognerà attendere giovedì 26 marzo per il pagamento della rata ordinaria del comparto sanitario e il giorno successivo, venerdì 27 marzo, per quello relativo alla rata spettante al personale supplente breve e saltuario della scuola e al personale volontario dei Vigili del fuoco.

Quando sarà erogato il bonus 100?

Il bonus con un importo massimo di 100 euro (netti) per i lavori dipendenti, sia del settore pubblico che del settore privato, previsto dal decreto Cura Italia non sarà erogato insieme allo stipendio di marzo (che si riferisce a febbraio). L’incentivo per chi ha continuato a recarsi a lavoro nel mese di marzo, anche per pochi giorni quindi anche se non hanno completato il mese, nonostante l’emergenza legata alla diffusione dei contagi di Covid 19, infatti, comincerà a essere corrisposto a partire da aprile (i datori di lavoro devono erogarlo – per poi essere rimborsati dallo stato – al più tardi con il conguaglio di fine anno).

Ecco allora che bisogna precisare come il bonus sarà corrisposto per intero soltanto a quei lavoratori che hanno continuato a recarsi a lavoro per tutto il mese di marzo; subirà una rimodulazione proporzionale ai giorni effettivamente lavorati, invece, se a causa dell’emergenza sanitaria il lavoratore è stato obbligato a rimanere in casa. Altro requisito fondamentale per ricevere il bonus avere un reddito da lavoro annuo non superiore a 40mila euro.

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
redazione@termometropolitico.it

L'autore: Guglielmo Sano

Nato nel 1989 a Palermo, si laurea in Filosofia della conoscenza e della comunicazione per poi proseguire i suoi studi in Scienze filosofiche a Bologna. Giornalista pubblicista dal 2018 (Odg Sicilia), si occupa principalmente di politica e attualità. Cura la sezione esteri per Termometro Politico
Tutti gli articoli di Guglielmo Sano →