Coronavirus Italia: sintomi insoliti, ecco i 4 più pericolosi

Pubblicato il 25 Marzo 2020 alle 14:19 Autore: Daniele Sforza

Coronavirus Italia: oltre ai classici sintomi influenzali, vi sono anche altri sintomi che possono essere definiti insoliti. Ecco quelli più pericolosi.

Coronavirus Italia sintomi insoliti
Coronavirus Italia: sintomi insoliti, ecco i 4 più pericolosi

Coronavirus Italia, il punto sui sintomi meno comuni, che escono dalla classica casistica influenzale (febbre, tosse, raffreddore, dolori muscolari, stanchezza) e che potrebbero rappresentare un campanello d’allarme in più, qualora avvertiti. I sintomi iniziali del Covid-19, infatti, sono molto simili a quelli di un’influenza normale, che esiste ancora (ed è bene precisarlo per non farsi prendere dal panico). Tuttavia gli stessi possono evolversi in sintomi più gravi, tra cui difficoltà respiratorie, insufficienza renale, polmonite.

Coronavirus Italia: sintomi insoliti, disturbi intestinali

Poi ci sono altri sintomi molto meno comuni, ma comunque segnalati come correlati al Coronavirus. I pediatri sono concordi nell’affermare che i bambini affetti da Coronavirus possono avere anche sintomi come mal di pancia e diarrea, e questo può avvenire anche negli adulti. Stando a uno studio pubblicto sull’American Journal of Gastroenterology, infatti, su 204 pazienti della provincia di Hubei analizzati, il 48,5% di questi aveva dolori addominali e problemi di stomaco.

Saturimetro: cos’è, come funziona e perché si usa per il coronavirus

Perdita del gusto e dell’olfatto tra i sintomi insoliti più pericolosi per Covid-19

Altro sintomo meno comune ma che ha fatto parlare negli ultimi giorni è la perdita di due sensi: il gusto e l’olfatto. Si tratterebbe di una perdita improvvisa, che però resisterebbe anche poco dopo la guarigione. Questo è stato il risultato di uno studio pubblicato sul Journal of Medical Virology risalente a febbraio e rende più concreto il rischio di infezione anche del sistema nervoso centrale. Chi prova questo sintomo di improvvisa perdita di tali sensi, anche in mancanza di altri sintomi, è tenuto ad autoisolarsi subito e a contattare telefonicamente il suo medico di fiducia.

Coronavirus Italia: meglio proteggersi gli occhi, ecco perché

Una delle raccomandazioni più comuni per coloro che escono è quella di proteggersi gli occhi (magari con un paio di occhiali). La congiuntivite infettiva, infatti, potrebbe essere un altro sintomo – seppur meno comune – dell’infezione.

Picco passato e addio al virus il 6 maggio? La previsione

Coronavirus Italia: quel senso di profonda stanchezza psicofisica

Il quarto sintomo è il senso di stanchezza: non quello consueto che proviamo quando siamo influenzati. Quello riportato da uno studio pubblicato sul Journal of American Medical Association, infatti, che ha analizzato un campione di persone ricoverate perché infette da Covid-19, risponde a un profondo senso di stanchezza psicofisica.

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
redazione@termometropolitico.it

L'autore: Daniele Sforza

Romano, classe 1985. Dal 2006 scrivo per riviste, per poi orientarmi sulla redazione di testi pubblicitari per siti aziendali. Quindi lavoro come redattore SEO per alcune testate online, specializzandomi in temi quali lavoro, previdenza e attualità.
Tutti gli articoli di Daniele Sforza →