Sondaggi Noto: coronavirus, 3,5 milioni i possibili contagiati

Pubblicato il 10 Aprile 2020 alle 13:02
Aggiornato il: 14 Aprile 2020 alle 00:30
Autore: Andrea Turco

E’ la stima fatta dai sondaggi Noto per Porta a Porta. Gli italiani che negli ultimi mesi hanno avuto un sintomo influenzale sono 17,4 milioni

sondaggi politici noto
Sondaggi Noto: coronavirus, 3,5 milioni i possibili contagiati

Nel mese di marzo e in questi primi giorni di aprile gli italiani che hanno avuto almeno un sintomo influenzale sarebbero stati 17,4 milioni. Tra questi c’è chi avuto tosse (12 milioni), mal di gola (10,2 milioni), congiuntivite (5,4 milioni), diarrea (5,4 milioni), febbre (4,2 milioni), forti dolori muscolari (4,2 milioni), difficoltà a respirare (3 milioni) e perdita di gusto e olfatto (2,4 milioni). A sostenerlo sono i sondaggi Noto per Porta a Porta andati in onda l’8 aprile. Secondo una stima dell’istituto demoscopico, tra queste persone i contagiati da coronavirus potrebbero essere 3,5 milioni. Ovviamente si tratta di una stima che non alcuna veridicità scientifica ma il numero fa comunque impressione.

Sondaggi Noto: preoccupa la situazione economica degli italiani

Come ormai ben sappiamo, la crisi sanitaria sta impattando anche sul sistema economico del Paese. Ieri il premier Conte ha annunciato in videoconferenza che il blocco verrà esteso fino al 3 maggio aggiungendo però che alcune misure potrebbero essere allentate. Alcune aziende potrebbero quindi riaprire. Ma qual è la situazione economica degli italiani? Secondo i sondaggi Noto, il 54% dei cittadini ha avuto una riduzione delle entrate nello scorso mese di marzo. Tra questi, il 16% afferma di non aver incassato un soldo. C’è anche un 40% di persone che non ha avuto riduzioni delle entrate. Sono soprattutto, spiega Antonio Noto direttore dell’istituto omonimo, statali, pensionati e lavoratori con contratto a tempo indeterminato che, per ora, non sono stati toccati dalla crisi economica.

Sondaggi Noto: aumentano i poveri

Ma è il futuro a preoccupare maggiormente. Quasi un italiano su due dichiara di avere un’autonomia di spesa fino a massimo settembre e ottobre. Dopo di che non sarà più in grado di provvedere a se stesso o alla propria famiglia. Un’emergenza ben nota. Secondo Save the Children, il coronavirus porterà ad un aumento di un milione di bambini poveri. A causa della pandemia, il 77% delle famiglie fragili ha visto cambiare la propria disponibilità economica, il 63% ha ridotto l’acquisto di alimenti. E il 14% dei minori è senza pc o tablet. Un’emergenza nell’emergenza.

noto, sintomi
Fonte: Noto
sondaggi noto, sintomi
Fonte: Noto
sondaggi noto, entrate economiche
Fonte: Noto
sondaggi noto, futuro economico
Fonte: Noto

Sondaggi Noto: nota metodologica

In attesa di diffusione.

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
redazione@termometropolitico.it

Per commentare su questo argomento clicca qui!

L'autore: Andrea Turco

Classe 1986, dopo alcune esperienze presso le redazioni di Radio Italia, Libero Quotidiano e OmniMilano approda a Termometro Politico.. Dal gennaio 2014 collabora con il portale d'informazione Smartweek. Su Twitter è @andreaturcomi
Tutti gli articoli di Andrea Turco →