Sondaggi politici Noto: riaperture negozi, italiani prudenti

Pubblicato il 20 Maggio 2020 alle 11:52
Aggiornato il: 24 Maggio 2020 alle 11:09
Autore: Andrea Turco

Secondo i sondaggi politici Noto per Qn pubblicati il 14 maggio, un italiano su due ha ancora paura di essere contagiato dal coronavirus

sondaggi noto, sondaggi politici noto, sondaggi elettorali noto
Sondaggi politici Noto: riaperture negozi, italiani prudenti

La fase 2.1, come è stata ribattezzata da più parti nel governo, è iniziata il 18 maggio con la riapertura di negozi, bar, ristoranti, parrucchieri e stabilimenti balneari. Sbaglia però chi pensa che tutto tornerà presto come era prima dello scoppio della pandemia. Le immagini di ristoranti e negozi pieni non si vedranno almeno per un po’. Questo perché, secondo i sondaggi politici Noto per Qn, un italiano su due teme ancora di poter essere vittima del coronavirus. Una preoccupazione certificata da un dato ulteriore: il 67% dei cittadini vorrebbe che si procedesse con maggior prudenza con le riaperture.

A quanto pare le linee guida imposte dal governo e le precauzioni sanitarie messe in campo dai commercianti non bastano a rassicurare gli italiani. E così non deve stupire se solo il 17% degli intervistati dichiara che frequenterà i negozi come faceva prima del lockdown. La maggioranza, invece, o li eviterà (29%) oppure li frequenterà molto meno (44%). A frenare gli italiani sono soprattutto la paura di essere contagiati durante lo shopping o durante un trattamento estetico (38%), il rischio di dover stare in fila per acquistare un prodotto o usufruire di un servizio (28%) e anche la voglia di risparmiare (27%).

Sondaggi politici Noto: la sensazione di pericolo degli italiani

Secondo Noto, “probabilmente sono proprio i regolamenti sanitari, che giustamente devono essere applicati, a intimidire la voglia di shopping, nel senso che tutti questi vincoli, seppure giusti da un punto di vista di contenimento del rischio sanitario, aumentano nell’immaginario del consumatore la sensazione del pericolo, e quindi il negozio diventa un luogo da evitare, se non c’è una oggettiva necessità, come per esempio accade per gli acquisti alimentari”.

Solo il 10% tornerà in pizzeria mentre sale la percentuale di chi dichiara che andrà dal parrucchiere (16%) o in un negozio di abbigliamento (15%).

sondaggi politici noto

Sondaggi politici Noto: nota metodologica

Data di realizzazione del sondaggio: 14 maggio 2020. Campione: Panel omnibus rappresentativo degli elettori italiani. Tecnica di somministrazione delle interviste: Cawi. Consistenza numera del campione: 1000. Rispondenti: 94%.

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
redazione@termometropolitico.it

Per commentare su questo argomento clicca qui!

L'autore: Andrea Turco

Classe 1986, dopo alcune esperienze presso le redazioni di Radio Italia, Libero Quotidiano e OmniMilano approda a Termometro Politico.. Dal gennaio 2014 collabora con il portale d'informazione Smartweek. Su Twitter è @andreaturcomi
Tutti gli articoli di Andrea Turco →