Spese mediche 2020: stop detrazioni e deduzioni rimborsate

Pubblicato il 21 Maggio 2020 alle 13:05 Autore: Guglielmo Sano

Spese mediche 2020: da sottolineare che detrazioni e deduzioni fiscali non possono essere richieste per quelle già rimborsate

Donna usa calcolatrice
Spese mediche 2020: stop detrazioni e deduzioni rimborsate

Spese mediche 2020: da sottolineare che detrazioni e deduzioni fiscali non possono essere richieste per quelle già rimborsate; un dettaglio non di poco conto in vista della compilazione del modello 730.

Spese mediche: non si possono sempre detrarre

Come molti contribuenti sanno, per poter ottenere delle detrazioni fiscali sulle spese mediche bisogna raggiungere una soglia minima, la cosiddetta “franchigia”: detto ciò, è necessario sottolineare che non tutte le spese mediche possono essere utilizzate per il raggiungimento della stessa. Il dettaglio non è di poco conto considerando che è ormai tempo di compilare il modello 730 in vista della dichiarazione dei redditi per il 2020. Allegando della documentazione attestante spese non detraibili è molto probabile che si incorra in controlli più accurati dell’Agenzia delle Entrate: anche se si hanno le carte in regola, sempre meglio evitare verifiche da parte del Fisco.

Rimborsi: quando si possono portare in detrazione

Dunque, in generale, si può dire che le spese mediche sostenute dal contribuente non si possono portare in detrazione quando sono state rimborsate da un’assicurazione o sono incluse all’interno di un piano assicurativo (l’esempio più comune di rimborso, il risarcimento danni alla persona, per esempio, a seguito di un sinistro stradale). Come previsto dalla legge per tutti gli altri oneri rimborsati dal contribuente, anche queste non concorrono al raggiungimento della soglia necessaria per ottenere detrazioni o deduzioni in dichiarazione dei redditi.

D’altra parte, è prevista un’unica eccezione: se non è possibile ottenere delle agevolazioni sul premio della suddetta assicurazione facoltativa, allora, possono essere considerate a fini fiscali anche le spese per visite, interventi ed esami medici che sono state rimborsate al contribuente. Come disposto dalla circolare AdE 13/2019, infatti, “Si considerano rimaste a carico anche le spese sanitarie rimborsate qualora i contributi e premi versati non abbiano determinato alcun beneficio fiscale in termini di detrazione d’imposta o di esclusione dal reddito”.

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
redazione@termometropolitico.it

L'autore: Guglielmo Sano

Nato nel 1989 a Palermo, si laurea in Filosofia della conoscenza e della comunicazione per poi proseguire i suoi studi in Scienze filosofiche a Bologna. Giornalista pubblicista dal 2018 (Odg Sicilia), si occupa principalmente di politica e attualità. Cura la sezione esteri per Termometro Politico
Tutti gli articoli di Guglielmo Sano →