Pasta con sgombro e olive

Pubblicato il 8 Giugno 2020 alle 10:52 Autore: Carlo Gaiano

Stanchi della solita insalata con lo sgombro? Questa ricetta fa proprio al caso vostro: la pasta con sgombro e olive è leggera, ma gustosa.

Pasta con sgombro e olive

Stanchi della solita insalata con lo sgombro? Questa ricetta fa proprio al caso vostro: la pasta con sgombro e olive è leggera, ma gustosa. La base è molto semplice, ma poi l’aggiunta dello sgombro rivoluziona completamente il piatto. Vediamo il procedimento. 

Ingredienti

  • 320 g di pasta
  • 150 g (peso netto) di sgombro in scatola
  • 1/2 cipolla
  • 20-25 olive (verdi, nere, spagnole, di Gaeta)
  • 1 ciuffetto di prezzemolo fresco
  • Sale fino q.b.
  • 3-4 cucchiai di olio evo
  • Peperoncino piccante (Facoltativo)

Questa ricetta della pasta con sgombro e olive è molto rapida: iniziamo mettendo sul fuoco la pentola con l’acqua dove andrete a cuocere la pasta. Intanto prepariamo il soffritto  tagliando finemente la cipolla, le olive ed il prezzemolo (dopo averlo lavato ed asciugato). Quindi mettete in un padella un filo di olio extravergine di oliva, e aggiungete cipolla, prezzemolo e olive. Fate cuocere a fiamma media per qualche minuto. Dopo 6-7 minuti aggiungete il sale, il peperoncino (se lo gradite), un cucchiaio di acqua di cottura della pasta e fate cuocere ancora. 

Quando l’acqua sarà arrivata ad ebollizione, mettete la pasta e lasciate cuocere. Qualche minuto prima del tempo di cottura indicato sulla confezione, scolate la pasta e aggiungetela alla padella con il soffritto, mescolate e fate insaporire il tutto. Se è necessario, perché la pasta è troppo al dente, continuate ad aggiungere acqua di cottura per amalgamare e far cuocere la pasta. Quando la pasta avrà raggiunto la cottura desiderata, non rimane che aggiungere lo sgombro (magari tagliato) e mescolare bene. 

A questo punto la pasta con lo sgombro e le olive sarà pronta non rimane che distribuirla nei piatti, magari con l’aggiunta di un filo di olio extravergine di oliva, e poi assaggiarla. Buon appetito, ci vediamo alla prossima ricetta.