Pasta con asparagi, pomodorini, guanciale e pecorino

Pubblicato il 26 Settembre 2020 alle 07:38 Autore: Claudia Mustillo

La pasta con asparagi, pomodorini guanciale e pecorino è un primo leggero, ma sicuramente appetitoso e saporito. Vediamo insieme la ricetta

Pasta con asparagi, pomodorini, guanciale e pecorino

La pasta con asparagi, pomodorini guanciale e pecorino è un primo leggero, ma sicuramente appetitoso e saporito. Un’idea per un pranzo veloce, ma anche per una cena tra amici o un’occasione speciale. Vediamo insieme la ricetta.  

Ingredienti 

  • 320 g di pasta
  • 20-25 pomodorini
  • 250 g di asparagi surgelati
  • 150 g di guanciale
  • 50 g di pecorino romano
  • Sale fino q.b.
  • 1 tazzina di vino bianco secco

Per preparare la pasta con asparagi, pomodorini guanciale e pecorino iniziamo mettendo la pentola con l’acqua sul fuoco dove andremo a cuocere la pasta, non appena l’acqua arriverà ad ebollizione. Intanto tagliate il guanciale a listarelle o cubetti, a seconda di come preferite, e mettetelo in una padella calda per farlo diventare croccante. Mentre il guanciale si rosola in padella, lavate i pomodorini, tagliateli e fate lo stesso con gli asparagi (a meno che non li avete surgelati). 

Quando il guanciale sarà diciamo a metà cottura, alzate la fiamma e sfumate con del vino bianco secco, fate evaporare l’eccesso di alcool e poi spegnete e togliete il guanciale dalla padella, e tenetelo da parte. Nella stessa padella dove avete cotto il guanciale mettete gli asparagi e i pomodori, aggiungete il sale e poi lasciate cuocere. 

Quando l’acqua della pasta sarà arrivata ad ebollizione, aggiungete il sale e la pasta. Scolate la pasta qualche minuto prima rispetto al tempo di cottura indicato sulla confezione e tenete l’acqua di cottura. Mettete la pasta nella padella con gli asparagi e i pomodorini e aggiungete il guanciale, se occorre anche un mestolo di acqua di cottura. 

A questo punto la pasta con asparagi, pomodorini guanciale e pecorino sarà pronta. Non rimane che dividerla nei piatti e assaggiarla, buon appetito. Ci vediamo alla prossima ricetta.