Sondaggi elettorali Euromedia: un italiano su due non vede una ripresa dei consumi

Pubblicato il 2 Luglio 2020 alle 10:28
Aggiornato il: 28 Luglio 2020 alle 15:51
Autore: Andrea Turco

Il 49,1% degli italiani afferma di non aver visto una ripartenza dei consumi nell’Italia del post lockdown. A sostenerlo i sondaggi elettorali Euromedia

sondaggi euromedia, sondaggi elettorali euromedia
Sondaggi elettorali Euromedia: un italiano su due non vede una ripresa dei consumi

La ripartenza dei consumi stenta a decollare. Secondo le stime di Confesercenti, nel primo semestre di quest’anno il calo medio della spesa ha toccato i 1.879 euro a famiglia. La ripresa, auspicata dal governo Conte, va a singhiozzo e se ne sono accorti anche gli italiani. Intervistati dai sondaggi elettorali Euromedia per Italpress, il 49,1% praticamente uno su due, afferma di non aver visto una ripartenza dei consumi nell’Italia del post lockdown. Il che fa presagire scenari foschi per il prossimo futuro. Il 52,2% prevede in autunno una situazione economica grave con grandi crisi occupazionali, un aumento degli inattivi e le aziende in forte difficoltà. Il 36,6% spera in una lenta ripresa magari con qualche problema da affrontare. Solo il 4,1% confida una piena ripresa. La crisi economica del Paese si riflette anche sulla sfera personale. Il 62,5% teme di perdere il proprio posto di lavoro in futuro. Il 37,5% si mostra invece più ottimista.

ultimi sondaggi, sondaggi politici elettorali, media sondaggi

Sondaggi elettorali Euromedia: un italiano su due non vede una ripresa dei consumi

I sondaggi elettorali Euromedia hanno registrato per Italpress anche le intenzioni di voto. Al 27 giugno, la Lega rimane ancora la prima forza politica del Paese con il 25,5% dei consensi. Segue a cinque punti di distanza il Pd con il 20,2%. Il Movimento 5 Stelle è invece al terzo posto con il 16%. Fratelli d’Italia è data al 13,6% mentre Forza Italia è al 7,3%. Azione e Italia Viva quasi si equivalgono: i primi sopravanzano i secondi di appena lo 0,1% (3,5% contro 3,4%). Sotto il 2% ci sono Sinistra Italiana (1,6%), Mdp (0,7%), +Europa (1,6%) e Verdi (1,2%). Gli altri partiti sono sondati al 4,7%. In totale l’area di centrodestra raccoglie il 47,1% dei consensi contro il 41,9% dell’area di governo. La quota di indecisi e astenuti sfiora il 40% (39,2%).

Nota metodologica

Data o periodo in cui è stato realizzato il sondaggio: dal 26 al 27 giugno 2020. Campione casuale nazionale rappresentativo della popolazione italiana maggiorenne secondo genere, età, livello di scolarità, area geografica di residenza, dimensione del comune di residenza. (1.000 interviste): 1.000 intervistati (interviste valide) – numero dei non rispondenti/rifiuti all’intervista: 1.541 – totale contatti effettuati: 2.541. Il margine di errore relativo ai risultati del sondaggio (livello di rappresentatività del campione del 95%) è +/- 3.1% per i valori percentuali relativi al totale degli intervistati (1.000 casi). Metodo raccolta delle informazioni: Interviste telefoniche – metodologia C.A.T.I.-C.A.M.I.-C.A.M.I.

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
redazione@termometropolitico.it

Per commentare su questo argomento clicca qui!

L'autore: Andrea Turco

Classe 1986, dopo alcune esperienze presso le redazioni di Radio Italia, Libero Quotidiano e OmniMilano approda a Termometro Politico.. Dal gennaio 2014 collabora con il portale d'informazione Smartweek. Su Twitter è @andreaturcomi
Tutti gli articoli di Andrea Turco →