Detrazioni fiscali: incentivi per acquisto auto Euro 6. Importo e requisiti

Pubblicato il 4 Luglio 2020 alle 11:00
Aggiornato il: 17 Luglio 2020 alle 19:01
Autore: Guglielmo Sano

Detrazioni fiscali: spuntano anche gli incentivi per chi acquista auto Euro 6 tra le misure che potrebbero essere inserite nel Dl Rilancio

Auto elettrica
Detrazioni fiscali: incentivi per acquisto auto Euro 6. Importo e requisiti

Detrazioni fiscali: spuntano anche gli incentivi per chi acquista automobili Euro 6 tra le misure che potrebbero essere inserite all’interno del Decreto Rilancio. L’importo massimo del beneficio dovrebbe arrivare a 3.500 euro.

Detrazioni fiscali: incentivi per acquisto auto Euro 6 in vista

Detrazioni fiscali – La Commissione Bilancio della Camera ha dato il proprio nullaosta a un emendamento presentato dal Pd: ora il testo del provvedimento è atteso all’esame di Montecitorio prima e del Senato poi entro la metà di luglio. Dunque, incentivi più consistenti in vista per chi compra un’auto Euro 6, benzina o diesel. Infatti, si ragiona sull’introduzione di un contributo statale pari a 1.500 euro. A questa cifra se ne aggiungerebbero ulteriori 2mila, a disposizione del venditore (in pratica, quest’ultimo deve proporre lo sconto), nel caso di rottamazione di un veicolo con oltre 10 anni di età (senza rottamazione l’incentivo è dimezzato).

Quindi, si può dire che per chi acquisterà una vettura euro 6 il vantaggio economico potrebbe arrivare fino a un massimo di 3.500 euro. Il bonus sarebbe valido per tutti gli acquisti effettuati tra il prima agosto e il 31 dicembre 2020: fondamentale, però, che l’auto prescelta abbia un tasso di emissioni compreso tra 61 e 110 g/km e un costo non superiore ai 40mila euro al netto dell’Iva.

Verso il rafforzamento del contributo per auto elettriche ed ibride

Detrazioni fiscali – Nel frattempo, da agosto fino alla fine del 2020, sarà rafforzato il contributo economico indirizzato all’acquisto di auto elettriche ed ibride. L’importo dell’incentivo in questo caso viene aumentato di 4mila euro contestualmente ad una rottamazione e di 2mila euro se non si rottama un vecchio veicolo. Nello specifico, per le auto con emissioni di Co2 comprese tra 0 e 20 g/km l’incentivo arriverà a toccare quota 10mila euro, prima era fissato a 6mila euro, con rottamazione (2mila euro devono essere applicati dal venditore), invece, per i veicoli con emissioni comprese tra 21 e 60 g/km l’incentivo passa dagli odierni 2.500 euro a 6.500 euro.

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
redazione@termometropolitico.it

L'autore: Guglielmo Sano

Nato nel 1989 a Palermo, si laurea in Filosofia della conoscenza e della comunicazione per poi proseguire i suoi studi in Scienze filosofiche a Bologna. Giornalista pubblicista dal 2018 (Odg Sicilia), si occupa principalmente di politica e attualità. Cura la sezione esteri per Termometro Politico
Tutti gli articoli di Guglielmo Sano →