Sondaggi politici SWG, solo il 49% degli italiani è cattolico

Pubblicato il 15 Luglio 2020 alle 14:52
Aggiornato il: 17 Luglio 2020 alle 18:57
Autore: Gianni Balduzzi

Sondaggi politici SWG, solo il 49% degli italiani si dice credente nella religione cattolica. Tra i giovani però aumenta la frequenza della Messa

sondaggi elettorali sondaggi politici
Sondaggi politici SWG, solo il 49% degli italiani è cattolico

L’Italia è sempre più secolarizzata secondo gli ultimi sondaggi politici di SWG. O forse lo è da tempo ma solo ora gli italiani dichiarano senza ipocrisie di non essere credenti. Fatto sta che solo il 49% dichiara di essere credente e di seguire il cattolicesimo. La novità forse è che vi è un 13% che afferma di essere fedele ad altre religioni. I musulmani, i protestanti, gli ebrei, gli ortodossi, seppure in crescita, sono ufficialmente meno, che ci sia un movimento nascosto ancora non emerso verso queste fedi? Il 7% credono in un’entità superiore ma non seguono una religione precisa.

Non sono molti, però, in confronto ad altri Paesi, quelli che dichiarano di non credere, il 21%.

sondaggi politici
Fonte: SWG

Naturalmente i religiosi sono di più tra i più anziani.

I quali sono anche, tra i credenti, coloro che più di altri danno molta o moltissima importanza alla fede, il 46% contro il 39% medio. Che è una cifra probabilmente piuttosto piccola in realtà. Il 36% di chi crede dà abbastanza importanza alla religione e il 22% poca.

sondaggi politici
Fonte: SWG

Sondaggi politici, cresce la frequenza alla Messa dei giovani

Durante l’emergenza coronavirus non vi è stato un particolare ricorso alla spiritualità. La percentuale di quanti hanno sentito un maggior bisogno di pregare, il 31%, è incluso tra quelli che già hanno affermato di essere credenti. E ancora meno, il 28% e il 22%, sono quelli che hanno riflettuto di più su Dio o che hanno sentito vicino la Chiesa.

D’altro canto solo il 15%, sono quelli che si sono allontanati dalla religione.

sondaggi politici
Fonte: SWG

Un dato più interessante è quello sulla frequenza della Messa. Sono il 22% quelli che partecipano a una funzione religiosa almeno una volta al mese oggi. L’8% in meno rispetto al periodo precedente al lockdown. Calo che diventa del 13% tra i più anziani, probabilmente per paura di un contagio, ma che si rovescia nei caso dei 18-24enni, tra cui anzi cresce dell’8% la percentuale ci quanti vanno a Messa.

sondaggi politici
Fonte: SWG

Un dato notevole. Anche se è presto per affermare che si tratta di un’inversione di tendenza rispetto all’allontanamento dalla fede dei più giovani degli ultimi anni.

Questi sondaggi politici di SWG sono stati svolti dall’8 al 10 luglio con metodo CATI-CAMI-CAWI su 800 soggetti

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
redazione@termometropolitico.it

Per commentare su questo argomento clicca qui!

L'autore: Gianni Balduzzi

Editorialista di Termometro Politico, esperto e appassionato di economia, cattolico- liberale, da sempre appassionato di politica ma senza mai prenderla troppo seriamente. "Mai troppo zelo", diceva il grande Talleyrand. Su Twitter è @Iannis2003
Tutti gli articoli di Gianni Balduzzi →