Sondaggi politici Kantar: italiani chiedono maggiori sforzi all’Ue

Pubblicato il 15 Luglio 2020 alle 10:59
Aggiornato il: 17 Luglio 2020 alle 18:57
Autore: Andrea Turco

Secondo i sondaggi politici Kantar, la maggioranza degli italiani (78%) vorrebbe un ruolo più attivo dell’Ue nel contrasto alla conseguenze del Covid-19

Mes ultime notizie, sondaggi politici kantar
Sondaggi politici Kantar: italiani chiedono maggiori sforzi all’Ue

La maggioranza degli italiani (78%) vorrebbe un ruolo più attivo dell’Ue nel contrasto alla conseguenze del Covid-19. È quanto emerge da un sondaggio Kantar commissionato dal Parlamento europeo. “Il dato italiano – sottolinea l’indagine – è decisamente più alto della media europea (68%)”. Il 64% degli intervistati vorrebbe che questo sforzo si tramuti in maggiori interventi finanziari da parte dell’Ue, che andrebbero ad aggiungersi a quelli già messi sul piatto in questi mesi.

Sondaggi politici Kantar: italiani a conoscenza delle misure Ue

Interventi di cui l’86% ha già sentito parlare mentre il 50% afferma di sapere nel dettaglio in che cosa consistano queste misure. Tra gli informati, il 32% giudica positivamente le proposte avanzate dall’Ue. Un dato in crescita (+9%) rispetto alla precedente rilevazione di aprile 2020 e quasi in linea con la media europea (39%).

Sondaggi politici Kantar: le priorità degli italiani

Ma quali settori dovrebbero beneficiare di queste misure di finanziamento? Il 55% degli intervistati mette al primo posto la spesa per la sanità pubblica, seguita dalla ripresa economica e le nuove opportunità per le imprese (45%), l’occupazione e gli affari sociali (37%) e la lotta al cambiamento climatico (36%). In Italia (58%) come in Spagna e Slovenia, la ripresa economica e le nuove opportunità per le imprese è messa al primo posto. Per danesi e austriaci la priorità è invece la lotta al cambiamento climatico.

Infine è stato chiesto agli intervistati qual è la parola che descrive meglio il loro stato d’animo in questo momento: la “speranza” si sta facendo spazio (41%) e quasi raggiunge il sentimento di “incertezza” (45% ma in diminuzione di 5 punti rispetto ad aprile).

“I risultati di questo sondaggio mostrano chiaramente che i cittadini europei si aspettano che l’Unione dia prova di maggiore solidarietà e intraprenda più azioni per favorire la ripresa – commenta il presidente del PE David Sassoli – Riconoscono anche la necessità di un bilancio UE più ampio per affrontare l’impatto senza precedenti che la pandemia ha avuto sulla nostra economia e società. Nel contesto degli attuali negoziati sul bilancio, il Parlamento è al fianco dei cittadini nella loro richiesta di una Unione europea più efficace e ambiziosa”.

Sondaggi politici Eurobarometro: nota metodologica

Il sondaggio è stato condotto online (via telefono a Malta e Cipro) da Kantar tra l’11 e il 29 giugno 2020, con 24.798 intervistati in tutti i 27 Stati membri dell’UE. Il sondaggio è stato limitato agli intervistati di età compresa tra i 16 e i 64 anni (16-54 in Bulgaria, Repubblica Ceca, Croazia, Grecia, Ungheria, Polonia, Portogallo, Romania, Slovenia e Slovacchia). La rappresentatività a livello nazionale è garantita da quote su genere, età e regione. I risultati medi totali dell’Unione sono ponderati in base alle dimensioni della popolazione di ciascun paese intervistato.

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
redazione@termometropolitico.it

Per commentare su questo argomento clicca qui!

L'autore: Andrea Turco

Classe 1986, dopo alcune esperienze presso le redazioni di Radio Italia, Libero Quotidiano e OmniMilano approda a Termometro Politico.. Dal gennaio 2014 collabora con il portale d'informazione Smartweek. Su Twitter è @andreaturcomi
Tutti gli articoli di Andrea Turco →