Quanto guadagna Ralf Rangnick: stipendio e contratto dell’allenatore

Pubblicato il 15 Luglio 2020 alle 12:50
Aggiornato il: 17 Luglio 2020 alle 18:57
Autore: Guglielmo Sano

Ralf Rangnick succederà a Stefano Pioli sulla panchina del Milan nella prossima stagione? Manca solo l’ufficialità e qualche dettaglio

Quanto guadagna Ralf Rangnick: stipendio e contratto dell’allenatore
Quanto guadagna Ralf Rangnick: stipendio e contratto dell’allenatore

Ralf Rangnick succederà a Stefano Pioli sulla panchina del Milan nella prossima stagione? Manca solo l’ufficialità e la definizione di qualche dettaglio contrattuale. Chi è l’allenatore e direttore tecnico tedesco?

Ralf Rangnick: la carriera dell’allenatore e direttore tecnico

Ralf Rangnick, 61 anni, entra nel mondo del calcio con la formazione riserve dello Stoccarda: passerà tutta la sua carriera di calciatore nelle serie dilettantistiche tedesche. Anche la sua carriera da allenatore comincia di fatto con i biancorossi: guiderà il club alla vittoria della Coppa Intertoto nel 2000. Passa quindi all’Hannover in Zwei Bundesliga: ottenendo il record di punti, riporta i biancoverdi in prima divisione. Successivamente Ralf Rangnick giunge allo Schalke 04: conquisterà il secondo posto in campionato nella stagione 2004/05.

Nel 2011 porterà la squadra della Ruhr alla vittoria della Coppa di Germania e alle semifinali di Champions ma è nelle stagioni precedenti che l’allenatore tedesco ha stupito tutti ottenendo due promozioni di fila con l’Hoffenheim: dalla serie C tedesca arriva fino a una stabile permanenza in Bundesliga. A partire dal 2012, Rangnick lega la sua carriera al marchio Red Bull: assume l’incarico di direttore sportivo delle squadre del gruppo, cioè l’RB Lipsia e l’RB Salisburgo. Nella stagione 2018-19, assume il ruolo di responsabile dello sport e dello sviluppo calcistico del gruppo austriaco.

Quanto guadagnerà il Professore?

Il Professore – questo il soprannome che hanno dato a Ralf Rangnick – in Germania sembra destinato a sostituito Stefano Pioli sulla panchina del Milan, anche se i media internazionali lo accostano tuttora a Bayern Monaco, Borussia Dortumund e Manchester United. Già sarebbe pronto per lui un contratto triennale con i rossoneri per 5 milioni di stipendio a stagione. Nel suo attuale incarico dirigenziale alla RedBull percepisce un compenso di 4 miliardi a stagione (è il dirigente più pagato nel calcio teutonico), da tempo però avrebbe il desiderio di tornare sul campo da gioco come allenatore dopo i problemi – mai nascosti – di depressione che ne hanno rallentato la carriera.

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
redazione@termometropolitico.it

L'autore: Guglielmo Sano

Nato nel 1989 a Palermo, si laurea in Filosofia della conoscenza e della comunicazione per poi proseguire i suoi studi in Scienze filosofiche a Bologna. Giornalista pubblicista dal 2018 (Odg Sicilia), si occupa principalmente di politica e attualità. Cura la sezione esteri per Termometro Politico
Tutti gli articoli di Guglielmo Sano →