Perché molti usano una vpn in Italia, in cosa può essere utile

Pubblicato il 13 Agosto 2020 alle 16:10
Aggiornato il: 23 Agosto 2020 alle 14:28
Autore: Redazione

I motivi per cui usare una vpn in Italia, dalla privacy alla sicurezza contro i malintenzionati

Vpn in Italia

Perchè molti usano una vpn in Italia, in cosa può essere utile

In alcuni Paesi è quasi indispensabile per accedere ai principali siti che nel resto del mondo sono di uso quotidiano. Per esempio in Cina o Iran dove Facebook o Google come li intendiamo noi non sono raggiungibili. Parliamo della vpn (Virtual Private Network), una rete virtuale privata che di fatto funziona come un tunnel che collega un consumatore a una rete, di solito geograficamente lontana, cui normalmente non sarebbe connesso con la rete pubblica. Così un giovane iraniano può usare Facebook collegandosi a server europei o americani bypassando i blocchi del proprio Paese. E’ del resto quello che succede tutti i giorni per milioni di persone. E non solo in Paesi autoritari, ma anche in Europa e nel nostro Paese. Ma perché usare la vpn in Italia

Vpn in Italia
Foto di Dan Nelson da Pixabay

Vpn in Italia: garantire il proprio anonimato e la propria sicurezza


Vpn in Italia, la garanzia per fermare malintenzionati – L’utilizzo di reti pubbliche espone l’utente alla mercè di hacker e truffatori, di malintenzionati che magari approfittando di siti che non usano protocollo di connessione Https possono avere buon gioco nell’impadronirsi di dati sensibili. C’è quindi una questione di sicurezza che spinge all’adozione di Vpn che usino crittografie sempre più affidabili e protettive. Naturalmente rimane anche l’esigenza di anonimato tra i principali driver dell’utilizzo di tali reti privati, e poi un fattore fondamentale: l’aggiramento di blocchi geografici, che non interessano solo Paesi autoritari che fanno largo uso della censura, ma anche quelli occidentali, che magari hanno criteri diversi per bloccare un sito, o semplicemente sono sottoposte a diverse regole riguardanti il diritto d’autore e la privacy, con alcuni contenuti che risultano disponibili in USA e non in Italia. 

Tuttavia la navigazione in rete e la fruizione di servizi e prodotti online è percepita sempre più come una attività quotidiana data per scontata, un diritto, per cui spesso non si è disposti a pagare un prezzo monetario, e la presenza di confini e blocchi, c’è da scommetterci, sarà sempre più aggirata se non combattuta, anche con una vpn

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
redazione@termometropolitico.it

L'autore: Redazione

Redazione del Termometro Politico. Questo profilo contiene articoli "corali", scritti dalla nostra redazione, oppure prodotti da giornalisti ed esperti ospiti sulle pagine del Termometro.
    Tutti gli articoli di Redazione →