Personale Ata 2020 e inserimento in graduatoria. Quando fare domanda

Pubblicato il 23 Luglio 2020 alle 11:06 Autore: Daniele Sforza

Informazioni utili sull’inserimento in graduatoria per il personale Ata. Ecco quando fare domanda e come funziona la procedura.

Personale Ata 2020 inserimento graduatoria
Personale Ata 2020 e inserimento in graduatoria. Quando fare domanda

Un riepilogo informativo sul personale Ata e soprattutto sull’inserimento in graduatoria, che può essere di 24 mesi ed è valido per l’immissione in ruolo, oppure può valere per il ruolo di supplenza (le note graduatorie di terza fascia). Le tematiche che ruotano attorno alle professioni comprese nel novero degli Ata sono spesso e volentieri oggetto dei nostri articoli. Di seguito sintetizzeremo alcune informazioni utili e aspetti chiave dell’inserimento in graduatoria e della relativa domanda che deve fare chi vuole diventare componente del personale Ata.

Personale Ata 2020: i profili professionali

Di seguito i profili professionali inclusi nel personale Ata: chi lavora in questo settore, infatti, corrisponde generalmente al seguente profilo lavorativo.

  • Assistente amministrativo;
  • Collaboratore scolastico;
  • Assistente tecnico, cuoco e infermiere;
  • Addetto alle aziende agrarie;
  • Guardarobiere.

Inserimento graduatorie Ata: quali sono

Per diventare un componente del personale Ata è necessario avere un’età compresa tra 18 e 66 anni e presentare apposita domanda nel momento in cui è aperto uno specifico concorso relativo agli Ata. Una volta che sono stati maturati 24 mesi di servizio (2 anni) è possibile partecipare al bando annuale ed essere assunto con contratto a tempo indeterminato. Il concorso annuale 2020 è ancora in corso, mentre per il prossimo anno, il 2021, è atteso il nuovo bando di concorso per il personale Ata terza fascia (quindi relativo alle supplenze). È qui che si inizia il percorso professionale Ata, visto che tale graduatoria permette di essere convocato per le supplenze.

Personale Ata: inserimento graduatorie, come fare domanda

Per presentare domanda, oltre ad attendere lo specifico concorso, è necessario presentare richiesta a una istituzione scolastica nella Provincia di riferimento direttamente presso l’ufficio, oppure per posta raccomandata o via PEC. In ogni caso bisognerà conservare la ricevuta di rilascio dopo la presentazione della domanda.

Per la scelta delle scuole bisognerà usare il servizio online POLIS e compilare il modello D3. Inoltre sono previsti altri modelli, relativi alla fascia di appartenenza. Chi si iscrive per la prima volta, ad esempio, dovrà compilare il modello D1 e lo stesso dovrà fare chi cancellerà l’iscrizione effettuata in un’altra Provincia. Il modello D2 dovrà essere compilato da chi deve integrare informazioni o aggiungere scuole e Province diverse ma con un’iscrizione in graduatoria già attiva. Infine il modello D4 è riservato agli iscritti nelle graduatorie permanenti o a esaurimento provinciali e ha intenzione di iscriversi alla terza fascia, ma in una Provincia differente.

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
redazione@termometropolitico.it

L'autore: Daniele Sforza

Romano, classe 1985. Dal 2006 scrivo per riviste, per poi orientarmi sulla redazione di testi pubblicitari per siti aziendali. Quindi lavoro come redattore SEO per alcune testate online, specializzandomi in temi quali lavoro, previdenza e attualità.
Tutti gli articoli di Daniele Sforza →