Pensioni ultime notizie: età media Quota 100, come cambia coi dati Inps

Pubblicato il 24 Luglio 2020 alle 07:41 Autore: Daniele Sforza

Pensioni ultime notizie: a quanto ammonta l’età media di chi fruisce della pensione anticipata Quota 100? Ecco come cambia con i dati Inps.

Pensioni ultime notizie età media Quota 100
Pensioni ultime notizie: età media Quota 100, come cambia coi dati Inps

Pensioni ultime notizie: stando agli ultimi dati Inps, si registra un andamento in discesa nel primo semestre 2020 relativo al pensionamento anticipato rispetto a quello ordinario di vecchiaia. Se nel 2019 l’andamento sulle anticipate era stato crescente, anche a causa dell’introduzione di Quota 100 che permette di uscire a 62 anni di età (e 38 anni di contributi), per i primi sei mesi del 2020 non si può dire lo stesso. Con i nuovi dati Inps si può fare anche un’analisi sull’età media di chi esce con Quota 100 e di chi esce con la pensione di vecchiaia.

Pensioni ultime notizie: anticipata Quota 100 e vecchiaia, un po’ di numeri

Resta il fatto che il trend decrescente aveva dato segnali già nei primi 3 mesi del 2020, a differenza del 2019, quando Quota 100 contribuì a registrare oltre 200 mila uscite anticipate. Per ciò che concerne la pensione di vecchiaia, comunque, l’età media di uscita si attesta a 67 anni, che è il requisito minimo di uscita. Per i pensionamenti anticipati, invece, l’età media è di 61 anni e 4 mesi (4 mesi in meno per le donne), mentre nell’anno precedente, 2019, l’età media era di 1 anno in più: il numero relativo alla prima parte del 2020 dovrebbe essere collegato alle crisi aziendali che hanno causato diversi prepensionamenti.

Un altro aspetto da considerare è il sorpasso “di genere”, con i pensionamenti femminili che hanno superato quelli maschili. Interessante anche il dato relativo agli assegni di invalidità e di vecchiaia, che nei primi sei mesi del 2020 sono pari a un terzo di quanto calcolato nell’intero 2019. Le maggiori liquidazioni, dal punto di vista geografico, restano locate nel Settentrione, con il 52% registrato nei primi sei mesi del 2020, ovvero un +2% rispetto al 2019.

In conclusione, è interessante sottolineare come entro i primi 6 mesi del 2020 ci siano state 318.370 nuove pensioni in liquidazione, che vanno a rappresentare il 55,4% dei pensionamenti liquidati nell’intero 2019, quando furono 573.944.

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
redazione@termometropolitico.it

L'autore: Daniele Sforza

Romano, classe 1985. Dal 2006 scrivo per riviste, per poi orientarmi sulla redazione di testi pubblicitari per siti aziendali. Quindi lavoro come redattore SEO per alcune testate online, specializzandomi in temi quali lavoro, previdenza e attualità.
Tutti gli articoli di Daniele Sforza →