Zucchine trifolate in padella

Pubblicato il 20 Settembre 2020 alle 06:59 Autore: Claudia Mustillo
Zucchine trifolate in padella

Se volete fare delle zucchine trifolate in padella perfette dovete assolutamente seguire questa ricetta. Seguendo dei semplici passaggi vedrete che le zucchine verranno veramente buone e per niente molli. Vediamo insieme la ricetta 

Ingredienti 

  • 4 zucchine medie
  • Sale fino q.b.
  • 5-6 cucchiai di olio evo
  • 3 spicchi d’aglio grandi

Per preparare le zucchine trifolate in padella alla perfezione iniziamo lavando le zucchine e asciugandole per bene. Una volta che avrete asciugato le zucchine, rimuovete le estremità e poi tagliate a cubetti dividendo prima a metà per lungo e poi due volti a pezzetti cercando di dare la stessa dimensione per garantire una cottura omogenea. 

A questo punto mettete le zucchine in un contenitore capiente e condite con l’olio, mescolate bene e poi accendete la fiamma sotto una padella e fate scaldare per qualche  minuto, poi quando la padella sarà rovente aggiungete le zucchine e mescolate frequentemente, lasciando cuocere le zucchine trifolate in padella per circa 5-6 minuti a fiamma alta. 

Se volete evitare di rompere le zucchine cercate di mescolare delicatamente oppure fatele saltare in padella. Ricordate di cuocere le zucchine a fiamma alta, altrimenti non verranno croccanti ma morbide. Quando le zucchine saranno dorate, spegnete la fiamma e copritele. Lasciate riposare per circa 5-6 minuti. Mi raccomando non aggiungete acqua alle zucchine, perché ne sono già ricche. 

Ricordate di aggiungere il sale a fine cottura se volete le zucchine croccanti. Potete utilizzare questa ricetta come piatto unico, come base per un primo oppure come contorno. Potete accompagnare le zucchine con del pesce, della carne o del formaggio fresco come lo stracchino o della mozzarella. Ancora più carina è l’idea di fare delle bruschette, con del semplice pane tostato, con le zucchine e servirle a tavola come antipasto o all’interno di un buffet. Buon appetito, ci vediamo alla prossima ricetta