Sformato di petto di pollo con patate e formaggio

Pubblicato il 19 Settembre 2020 alle 06:54 Autore: Claudia Mustillo

Lo sformato di petto di pollo con patate e formaggio è una ricetta molto comoda quando volete presentare in tavola un piatto originale.

Sformato di petto di pollo con patate e formaggio

Lo sformato di petto di pollo con patate e formaggio è una ricetta molto comoda quando volete presentare in tavola un piatto originale, saporito e veramente appetitoso. Vediamo insieme la ricetta 

Ingredienti 

  • 1.2 kg di petto di pollo a fette
  • 200 g di formaggio morbido a fette
  • 2-3 uova
  • Pangrattato q.b.
  • 50 g di parmigiano reggiano grattugiato
  • 500 ml di besciamella
  • Sale fino q.b.
  • Olio evo q.b.
  • Pepe nero macinato q.b.

Iniziamo la preparazione dello sformato di petto di pollo dalle cotolette di pollo. Stendete le fettine sul tagliere e battete con il batticarne su entrambi i lati. In un piatto rompete le uova, aggiungete il sale e il pepe e sbattete, in un altro piatto preparate il pangrattato. Preparate anche una leccarda con la carta forno e infine passate le fettine di pollo prima nell’uovo e poi nel pangrattato. 

Mano a mano che le cotolette sono pronte mettetele direttamente sulla teglia. Continuate la preparazione dello sformato di petto di pollo, infornando le cotolette per circa dieci minuti nel forno preriscaldato a 250°. Intanto sbucciate e tagliate le patate a fettine sottili e lavate bene sotto l’acqua corrente fredda. Poi togliete le cotolette di pollo dal forno e iniziate la preparazione dello sformato di pollo: fate un primo strato nella teglia con le patate, poi le fettine di pollo, aggiungete la besciamella, il parmigiano e il formaggio. 

Continuate così la preparazione dello sformato di petto di pollo fino a quando non avrete terminato gli ingredienti. Poi infornate per 40-45 minuti in forno statico a 200°. Ecco che lo sformato di petto di pollo è pronto per essere servito in tavola, vedrete che bontà questa ricetta. Potete utilizzare questo piatto sia come piatto unico sia come antipasto, magari facendo delle piccole porzioni di assaggio. Buon appetito, ci vediamo alla prossima ricetta