Coronavirus ultime notizie: test per chi viene dall’estero, ecco dove

Pubblicato il 13 Agosto 2020 alle 08:00
Aggiornato il: 23 Agosto 2020 alle 14:21
Autore: Daniele Sforza

Coronavirus ultime notizie: chi è stato all’estero può essere considerato una minaccia, soprattutto in territori dove il Covid-19 è ancora molto attivo.

Coronavirus ultime notizie test per chi viene dall'estero
Coronavirus ultime notizie: test per chi viene dall’estero, ecco dove

Coronavirus ultime notizie: dopo un inverno/primavera doloroso, l’Italia non vuole tornare a vivere una situazione drammatica e prenderà tutte le precauzioni del caso affinché il numero dei casi positivi nel nostro Paese non salga inaspettatamente come sta già accadendo in altri Paesi europei. Per questo motivo, e anche perché buona parte dei casi positivi attuali provengono dall’estero (perché stranieri o italiani che hanno fatto una vacanza all’estero) molte Regioni hanno deciso di prendere le giuste misure cautelative decretando l’effettuazione dei test per chi viene dall’estero.

Coronavirus ultime notizie: il bollettino aggiornato al 12 agosto 2020

Stando ai dati aggiornati al mercoledì 12 agosto 2020, i nuovi casi positivi in Italia sono 412 (aumento di +163 rispetto alle 24 ore precedenti), per un totale di 251.367 casi positivi. I guariti sono 202.461 in totale, con 213 unità, ovvero 63 in più di ieri. Il numero delle vittime sale a 35.215, 6 morti sono stati infatti conteggiati nelle ultime 24 ore. I tamponi effettuati nell’ultima giornata sono stati 40.642. Solo 2 sono le Regioni che hanno segnalato zero casi nella giornata di ieri, ovvero Valle d’Aosta e Molise. Le regioni peggiori sono la Sicilia, con +89 casi, seguita da Lombardia (+68) e Veneto (+65).

Alcune Regioni faranno test per chi viene dall’estero

Mentre negli Stati Uniti si superano i 5 milioni di casi e in Brasile le 100 mila vittime, in Russia Vladimir Putin annuncia l’esistenza di un vaccino, peraltro testato su una delle sue figlie. In Italia invece, alcune Regioni applicano misure restrittive per chi viene dall’estero, obbligandoli al test in entrata. È il caso della Puglia, che a partire dal 12 agosto ha dichiarato l’obbligo di quarantena di 14 giorni a chi proviene da Grecia, Spagna o Malta, Paesi che ci hanno portato alcuni casi positivi di coronavirus negli ultimi giorni. Inoltre chi rientra da aree rischiose potrebbe essere sottoposto a tampone. I test saranno effettuati dalle forze dell’ordine, ha dichiarato il presidente della Regione Michele Emiliano.

Anche la Campania applica misure restrittive per chi viene dall’estero. A Dichiararlo è strato il governatore Vincenzo De Luca: “A tutti i cittadini residenti in Campani che facciano rientro da vacanze all’estero con tratte dirette o attraverso scali o soste intermedie nel territorio nazionale è fatto obbligo di segnalarsi alla ASL competente per essere sottoposti a test sierologici e tamponi”. De Luca ha poi chiesto al governo l’attuazione di un piano di controlli massicci per gestire al meglio la fase transitoria che stiamo vivendo ed evitare una nuova esplosione del contagio. “In queste condizioni c’è il rischio di non arrivare neanche a settembre, con il nuovo anno scolastico alle porte”, ha concluso.

Ultima, ma non per importanza, la Sardegna, allarmata dai nuovi casi registrati negli ultimi giorni. Chiuse le discoteche all’aperto per prevenire assembramenti “pericolosi” e per mettere in primo piano “il principio della tutela della salute pubblica che deve restare l’obiettivo fondamentale”.

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
redazione@termometropolitico.it

L'autore: Daniele Sforza

Romano, classe 1985. Dal 2006 scrivo per riviste, per poi orientarmi sulla redazione di testi pubblicitari per siti aziendali. Quindi lavoro come redattore SEO per alcune testate online, specializzandomi in temi quali lavoro, previdenza e attualità.
Tutti gli articoli di Daniele Sforza →