Pensioni ultime notizie: pensione anticipata fino al 2027, la novità

Pubblicato il 4 Settembre 2020 alle 09:16 Autore: Daniele Sforza
Pensioni ultime notizie pensione anticipata fino al 2027

Pensioni ultime notizie: pensione anticipata fino al 2027, la novità

Pensioni ultime notizie: è bene ricordare che il Decreto n. 4/2019 ha congelato i requisiti di accesso alla pensione anticipata fino al 1° gennaio 2027. Questo significa che sarà possibile accedere alla pensione anticipata con i requisiti vigenti, senza dunque che mutino in base ad altri parametri, fino al 31 dicembre 2026, ovvero, per i prossimi 6 anni e mezzo. I requisiti per l’accesso alla pensione, dunque, non subiranno mutamenti o variazioni a causa della Legge Fornero, che aveva adeguato l’età pensionabile al meccanismo dell’aspettativa di vita. La logica è abbastanza cristallina: se l’aspettativa di vita aumenta, cioè si vive di più, allora aumenta anche l’età pensionabile (si lavora di più) allo scopo di assicurare la sostenibilità del sistema pensionistico.

Pensioni ultime notizie: pensione anticipata, congelati i requisiti fino al 31 dicembre 2026

Questo tema è l’oggetto dell’articolo 17 del famoso DL n. 4/2019 (quello di Quota 100, per intenderci), che titola “Abrogazione incrementi età pensionabile per effetto dell’aumento della speranza di vita per i lavoratori precoci” e che recita quanto segue: “Per i soggetti che maturano i requisiti di cui all’articolo 1, comma 199, della legge 11 dicembre 2016, n. 232, non trovano applicazione dal 1° gennaio 2019 e fino al 31 dicembre 2026 gli adeguamenti di cui all’articolo 1, comma 200, della medesima legge n. 232 del 2016 e di cui all’articolo 1, comma 149, della legge 27 dicembre 2017, n. 205, e gli stessi soggetti, a decorrere dal 1° gennaio 2019, conseguono il diritto alla decorrenza del trattamento pensionistico trascorsi tre mesi dalla data di maturazione dei requisiti stessi”.  

A partire dal 1° gennaio 2019, dunque, non c’è stato l’aumento di cinque mesi relativo all’età pensionabile per uscire con l’anticipata e nel decreto è stata stabilita la copertura finanziaria fino al 31 dicembre 2026 per congelare i requisiti fino a quella data.

Pertanto è bene riepilogare che fino al 31 dicembre 2026 si potrà andare in pensione anticipata una volta maturati i seguenti contributi, differenti per uomini e donne:

  • 42 anni e 10 mesi di contributi, per gli uomini;
  • 41 anni e 10 mesi di contributi, per le donne.

Il requisito contributivo sopraccitato è valido indipendentemente dall’età anagrafica.

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
redazione@termometropolitico.it

L'autore: Daniele Sforza

Romano, classe 1985. Dal 2006 scrivo per riviste, per poi orientarmi sulla redazione di testi pubblicitari per siti aziendali. Quindi lavoro come redattore SEO per alcune testate online, specializzandomi in temi quali lavoro, previdenza e attualità.
Tutti gli articoli di Daniele Sforza →