Coronavirus ultime notizie: terapie intensive in aumento, il bollettino

Pubblicato il 4 Settembre 2020 alle 10:52 Autore: Guglielmo Sano
Microscopio

Coronavirus ultime notizie: terapie intensive in aumento, il bollettino

Coronavirus ultime notizie: l’ultimo bollettino del Ministero della Salute sull’andamento dell’epidemia risale a ieri, giovedì 3 settembre. Resta elevato il numero dei tamponi mentre aumentano lievemente i casi in terapia intensiva. Ecco i dati nel dettaglio.

Coronavirus ultime notizie: il bollettino del 3 settembre

Coronavirus ultime notizie: l’ultimo bollettino del Ministero della Salute risale a ieri, giovedì 3 settembre. Rispetto al giorno precedente sono stati registrati 1.397 contagi in più: i tamponi effettuati sono ancora in numero elevato, quasi 93mila, anche se risultano inferiori ai poco meno di 103mila svolti nelle precedenti 24 ore (in totale ne sono stati eseguiti quasi 9 milioni per quasi 5 milioni e mezzo di casi testati). Inoltre, sono 10 i decessi registrati mentre aumentano anche se solo lievemente i pazienti in terapia intensiva (+11). Questi ultimi nel complesso sono 120: insomma, niente di paragonabile a quanto registrato negli scorsi mesi.

Infatti, se ad aprile la percentuale dei positivi ricoverati in terapia intensiva si attestava al 4,5%, adesso, la stessa non va oltre lo 0,41%). I ricoverati con sintomi, invece, sono 1.505 (+68). Detto ciò, compresi guariti e deceduti, il numero di persone positivi al nuovo coronavirus in Italia dall’inizio dell’epidemia è arrivato a 272.912. In totale, sono 35.507 i deceduti, i guariti arrivano a 208.490 (+289 nelle ultime 24 ore). Attualmente sono 27.290 le persone che risultano in isolamento domiciliare (+1.019).

Test rapido coronavirus appena approvato negli Usa. Di cosa si tratta?

In terapia intensiva anche chi non ne ha bisogno?

Coronavirus ultime notizie: riferiti i dati ministeriali sulla traiettoria seguita finora dalla curva epidemiologica, a proposito dell’aumento – lieve – dei malati in terapia intensiva, può essere significativo riferire le parole pronunciate ieri, in un’intervista al Giornale, dal professore di Virologia all’Università Vita-Salute del San Raffaele di Milano Massimo Clementi. Per Clementi “anche se i contagi aumentano, i casi gravi non ci sono”; per quanto riguarda l’aumento dei ricoveri in terapia intensiva, dunque, Clementi sostiene che “c’è qualche ricovero in più ma bisogna considerare che è stato messo in terapia intensiva anche qualche paziente che non ne ha reale bisogno”.

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
redazione@termometropolitico.it

L'autore: Guglielmo Sano

Nato nel 1989 a Palermo, si laurea in Filosofia della conoscenza e della comunicazione per poi proseguire i suoi studi in Scienze filosofiche a Bologna. Giornalista pubblicista dal 2018 (Odg Sicilia), si occupa principalmente di politica e attualità. Cura la sezione esteri per Termometro Politico
Tutti gli articoli di Guglielmo Sano →