Sondaggi elettorali SWG, solo la Campania solid per il centrosinistra

Pubblicato il 8 Settembre 2020 alle 17:15 Autore: Gianni Balduzzi
sondaggi elettorali sondaggi politici

Sondaggi elettorali SWG, solo la Campania solid per il centrosinistra

Secondo gli ultimi sondaggi elettorali di SWG le prossime elezioni regionali del 20-21 settembre potrebbero finire con un 5-1, un 4-2, per il centrodestra naturalmente, o un 3 a 3. Altri esiti vengono considerati altamente improbabili.

L’unica regione che viene data per scontata al centrosinistra è la Campania, anche se appare più come un trionfo personale di De Luca che dei partiti che l’appoggiano. Il governatore uscente avrebbe tra il 51 e il 55% dei voti, contro il 29-33% dell’eterno sfidante Caldoro e l’11-15% della pentatellata Ciarambino.

Solo briciole agli altri sfidanti.

sondaggi elettorali
Fonte: SWG

Le vittorie del PD e degli alleati potrebbero finire qua se le due sfide al limite di Toscana e Puglia vedessero il centrodestra vincere. In entrambi i casi la differenza tra i due contendenti è minima. In leggero vantaggio Fitto in Puglia, con il 38-42% contro il 37-41% di Emiliano, con Laricchia, Movimento 5 Stelle, all’11-15%. A fare la differenza è anche il 4-6% di Scalfarotto, in campo con quelle forze liberal che non hanno accettato la ricandidatura per loro troppo populista del presidente uscente.

sondaggi elettorali
Fonte: SWG

Sondaggi elettorali SWG, le Marche ormai regione di centrodestra

In Toscana è invece davanti il centrosinistra, ma i due punti che separano Giani da Ceccardi sono veramente poca cosa per la regione una volta più rossa d’Italia. Il ribaltone è veramente possibile, e sarebbe uno smacco per tutta la sinistra italiana. fuori gioco con l’8,5% Galletti del Movimento 5 Stelle, mentre la sinistra radicale con Fattori corre da sola come in altre occasioni.

sondaggi elettorali
Fonte: SWG

E’ invece sicura per il centrodestra la corsa nelle Marche, dove il suo candidato Acquaroli supera di 14 punti, 51% a 37%, quello di centrosinistra Mangialardi. Anche qui il candidato del Movimento 5 Stelle è all’8,5%.

Le Marche non hanno mai avuto un presidente di centrodestra, ma culturalmente, economicamente e politicamente assomiglia all’Umbria, nel 2019 passata a destra, ed è sempre stata la meno rossa delle regioni rosse.

Il suo passaggio di campo probabilmente stupisce pochi ora.

sondaggi elettorali
Fonte: SWG

Liguria e Veneto, le altre due regioni rimanenti, appaiono saldamente nel campo del centrodestra con la conferma degli uscenti Toti e Zaia, e non dovrebbero riservare sorprese. Gli occhi di tutti si spostano su Puglia e Toscana.

I sondaggi elettorali di SWG sono stati realizzati con interviste a 1000 o 1100 soggetti per regione il 29 agosto con metodo CATI-CAMI-CAWI

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
redazione@termometropolitico.it

Per commentare su questo argomento clicca qui!

L'autore: Gianni Balduzzi

Editorialista di Termometro Politico, esperto e appassionato di economia, cattolico- liberale, da sempre appassionato di politica ma senza mai prenderla troppo seriamente. "Mai troppo zelo", diceva il grande Talleyrand. Su Twitter è @Iannis2003
Tutti gli articoli di Gianni Balduzzi →