Dentista sociale 2020: reddito isee per sconti, ecco quant’è

Pubblicato il 10 Settembre 2020 alle 13:33 Autore: Guglielmo Sano
Dentista sociale 2020: reddito isee per sconti, ecco quant’è

Dentista sociale 2020: reddito isee per sconti, ecco quant’è

Dentista sociale 2020: chi rientra entro una certa soglia di reddito può ottenere delle forti agevolazioni per quanto riguarda le cure odontoiatriche. Per alcune categorie di pazienti devono essere erogate a titolo gratuito. Ecco i requisiti che bisogna soddisfare.

Dentista sociale 2020: chi ha diritto alle agevolazioni?

Dentista sociale 2020: chi ha diritto alle agevolazioni? Per rispondere a questa domanda bisogna prendere a riferimento il Dpcm del 29 novembre 2001. Seguendo le indicazioni di tale fonte normativa, si può dire che hanno diritto a cure odontoiatriche gratuite, in generale, i soggetti in età evolutiva (0-14 anni) per programmi di tutela alla salute odontoiatrica e determinate categorie di soggetti in condizioni di particolare vulnerabilità. Con tale termine si intende la vulnerabilità sociale, intesa come condizione di svantaggio sociale ed economico che impedisce l’accesso alle cure odontoiatriche a pagamento, e la vulnerabilità sanitaria (condizioni di tipo sanitario, appunto, che rendono necessarie le cure odontoiatriche).

Quali prestazioni spettano?

Dentista sociale 2020: quali prestazioni spettano? I soggetti in età evolutiva hanno diritto, a titolo gratuto, alle visite odontoiatriche senza limitazioni di frequenza (compresa la radiografia endorale e l’eventuale rimozione di corpo estraneo) e ad altre prestazioni relative a estrazioni, chirurgia paradontale, chirurgia orale ricostruttiva, ablazione del tartaro.

Ai soggetti con vulnerabilità sanitaria devono essere garantite tutte le prestazioni odontoiatriche previste dal piano sanitario individuale (a eccezione di manufatti protesici e interventi estetici), infine, ai soggetti con vulnerabilità sociale devono essere garantite visita odontoiatrica, estrazioni dentarie, otturazioni e terapie canalari e l’applicazione di protesi rimovibili (a eccezione del manufatto protesico).

Da precisare poi che a tutti i pazienti, anche a quelli senza vulnerabilità, sono garantite a titolo gratuito le visite odontoiatriche per diagnosi precoce di patologie neoplastiche (tumore) del cavo orale così come il trattamento immediato delle urgenze (infezioni acute, emorragie, dolore acuto e pulpotomia, molaggio di irregolarità smalto-dentinali conseguenti a frattura).

Chi individua i soggetti vulnerabili?

Dentista sociale 2020: posto questo è da sottolineare che il compito di individuare i soggetti “vulnerabili” spetta alle regioni, ciò significa che i requisiti richiesti per ottenere il diritto a prestazioni gratuite o a prezzo molto ridotto varia da territorio a territorio (e risulta disomogenea guardando il territorio nazionale). In generale, però, si può dire che è necessario avere un reddito Isee non superiore a 8mila euro; se si rientra in una delle categorie esenti dal versamento del ticket, l’Isee non deve essere superiore ai 10mila euro. Le donne in gravidanza non sono sottoposte ad alcun limite reddituale.

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
redazione@termometropolitico.it

L'autore: Guglielmo Sano

Nato nel 1989 a Palermo, si laurea in Filosofia della conoscenza e della comunicazione per poi proseguire i suoi studi in Scienze filosofiche a Bologna. Giornalista pubblicista dal 2018 (Odg Sicilia), si occupa principalmente di politica e attualità. Cura la sezione esteri per Termometro Politico
Tutti gli articoli di Guglielmo Sano →