Elezioni regionali Puglia 2020: come si vota, candidati e orari seggi

Pubblicato il 23 Settembre 2020 alle 05:02 Autore: Daniele Sforza
Elezioni regionali Puglia 2020

Elezioni regionali Puglia 2020: come si vota, candidati e orari seggi

Una guida breve ma esaustiva sulle elezioni regionali Puglia 2020: dopo aver snocciolato un po’ di informazioni da sapere sulle elezioni regionali in Campania, Veneto e Toscana, stavolta tocca al tacco dello stivale. Quando e a che ora si vota, chi sono i candidati e da chi sono appoggiati, e come funziona il meccanismo delle elezioni e dell’assegnazione dei seggi?

Elezioni regionali Puglia 2020: quando e a che ora si vota

Come per tutte le altre elezioni regionali (senza dimenticare il referendum), si voterà domenica 20 settembre (dalle ore 7 alle ore 23) e lunedì 21 settembre (dalle ore 7 alle ore 15). Dopodiché inizierà lo spoglio delle schede, effettuato dagli scrutatori (muniti di appositi guanti e dpi).

Come funziona la legge elettorale

La legge elettorale della Regione Puglia prevede un sistema di voto proporzionale a turno unico con l’assegnazione di un premio di maggioranza. I seggi del consiglio regionale sono 50 e vengono assegnati in parte su base circoscrizionale. In ogni caso è consentito il voto disgiunto, così come la doppia preferenza di genere (maschile e femminile). Non sono previsti ballottaggi, né soglia di sbarramento.

Elezioni regionali Puglia 2020: candidati presidenti e liste

Le circoscrizioni della Regione Puglia sono 6 e sono le seguenti:

  • Bari
  • BAT (Barletta, Andria, Trani);
  • Brindisi;
  • Foggia;
  • Lecce;
  • Taranto.

I candidati alla presidenza della Regione Puglia sono otto.

  • Michele Emiliano: attuale governatore della Regione Puglia, ex sindaco di Bari dal 2004 al 2014, è candidato per il centrosinistra e appoggiato da 15 liste: Partito Democratico, Democrazia Cristiana, Liberali, Sinistra Alternativa, Senso Civico, Italia in Comune, Con Emiliano, Emiliano Sindaco di Puglia, Popolari con Emiliano, Partito Animalista, Partito del Sud, Puglia Solidale Verde, Pensionati e Invalidi, Partito Pensiero e Azione, Sud Indipendente Puglia.
  • Raffaele Fitto: candidato del centrodestra, fa parte di Fratelli d’Italia, ha già governato la Puglia dal 2000 al 2005, ex Forza Italia per cui è stato eurodeputato nel 2014, rinnovando il ruolo nel 2019 ma con Fratelli d’Italia. Oltre a FdI, lo sostengono Lega, Forza Italia, Unione di Centro-Nuovo PSI, La Puglia Domani.
  • Antonella Laricchia: candidata del Movimento 5 Stelle, già candidata nel 2015. Componente della Commissione consiliare al bilancio, finanze e programmazione. È sostenuta, oltre che dal M5S, anche dalla lista civica Puglia Futura.
  • Ivan Scalfarotto: candidato per Italia Viva e +Europa, attuale sottosegretario di Stato al Ministero degli Affari Esteri. Ex PD, ora corre per il partito dei Matteo Renzi. Oltre a IV e +Europa, lo sostengono anche le liste Futuro Verde e Scalfarotto Presidente.
  • Pierfranco Bruni: archeologo, giornalista, intellettuale, direttore del Ministero dei Beni Culturali, componemte della commissione Unesco che si occupa della diffusione della cultura italiana all’estero. Corre per Fiamma Tricolore.
  • Nicola Cesaria: candidato per la lista Lavoro Ambiente Costituzione e sostenuto da Rifondazione Comunista, fa il professore di educazione fisica.
  •  Mario Conca: esponente M5S dal 2012, è sostenuto dalla lista civica Cittadini Pugliesi – Conca Presidente.
  • Andrea D’Agosto: candidato con la lista Riconquistare l’Italia Bari e sostenuto dalla lista Il Fronte Sovranista Italiano.

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
redazione@termometropolitico.it

L'autore: Daniele Sforza

Romano, classe 1985. Dal 2006 scrivo per riviste, per poi orientarmi sulla redazione di testi pubblicitari per siti aziendali. Quindi lavoro come redattore SEO per alcune testate online, specializzandomi in temi quali lavoro, previdenza e attualità.
Tutti gli articoli di Daniele Sforza →