Sondaggio Pew, chi si fida di più degli scienziati nel mondo?

Pubblicato il 2 Ottobre 2020 alle 18:37 Autore: Gianni Balduzzi
sondaggio

Sondaggio Pew, chi si fida di più degli scienziati nel mondo?

In tempo di pandemia c’è una categoria che divenuta celebre più che mai in tutto il mondo. E’ quella degli scienziati, dei medici, virologi, epidemiologici che siano. In tanti sono divenuti famosi, non solo in Italia. Da Burioni a Fauci a Zangrillo.

E in poche occasioni come questa forse i politici sono stati messi da parte, almeno parzialmente, anche nel processo decisionale, dagli scienziati, che esattamente come i politici sono stati divisi in fazioni e correnti in base all’atteggiamento davanti al coronavirus.

Anche il pubblico si è diviso, ovviamente, tifando per una parte o per l’altra anche in base alla propria posizione politica. E si tratta di una divisione che si ripercuote nella fiducia generale verso la scienza, che non vede tutti unanimi.

Secondo un sondaggio di Pew research vi sono alcuni popoli meglio disposti e altri più scettici. Tra chi ha più fiducia verso gli scienziati gli indiani, il 59% dei quali dice di nutrirne molta. Solo il 14% dei sudcoreani afferma lo stesso. Anche i vicini taiwanesi e giapponesi i rivelano tra i più scettici, anche se sono i brasiliani quelli che più di tutti dicono di non avere proprio fiducia, lo afferma il 36% di essi. Gli italiani sono un po’ a metà strada, con il 33% che ha molta fiducia, il 43% un po’, il 21% che non ne ha. Siamo più fiduciosi dei francesi ma meno di americani e tedeschi.

sondaggio
Fonte: Pew Research

Sondaggio Pew, tra gli americani le maggiori differenze tra destra e sinistra sulla scienza

Si diceva che le diverse vedute politiche si riflettono anche sull’atteggiamento da tenere verso la scienza e gli scienziati. Questo è vero in molti Paesi ma soprattutto negli Stati Uniti, dove c’è un gap di ben il 42% tra elettori di sinistra e destra. Il 62% dei primi è fiducioso verso gli scienziati, mentre solo il 20% dei secondi lo è. Anche in altri Paesi anglosassoni come Canada, Regno Unito e Australia vi sono differenze rilevanti, meno in Europa, ma ci sono

Per esempio in Germania questo gap è del 17%, in Italia del 16%. Nel nostro Paese si va dal 37% di fiducia di chi vota a sinistra al 31% di chi sceglie la destra.

Ci sono Stati in cui invece questa divisione è minima, come in Polonia, o quasi inesistente, come in Brasile o Francia. In Repubblica Ceca invece sono di più gli elettori di destra a guardare con fiducia alla scienza, dell’11%

sondaggio
Fonte: Pew Research

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
redazione@termometropolitico.it

Per commentare su questo argomento clicca qui!

L'autore: Gianni Balduzzi

Editorialista di Termometro Politico, esperto e appassionato di economia, cattolico- liberale, da sempre appassionato di politica ma senza mai prenderla troppo seriamente. "Mai troppo zelo", diceva il grande Talleyrand. Su Twitter è @Iannis2003
Tutti gli articoli di Gianni Balduzzi →