Elezioni USA, i livelli di importanza dati dagli elettori alle varie issues

Pubblicato il 11 Novembre 2020 alle 17:58 Autore: Gianni Balduzzi
elezioni

Elezioni USA, i livelli di importanza dati dagli elettori alle varie issues

In tutte le elezioni, e quindi anche nelle elezioni USA, si vota non solo in base all’approvazione di questo o quel politico, non solo guardando alle idee sui vari temi più caldi d’attualità, ma anche all’importanza che a tali temi vengono dati.

Si può essere d’accordo con una parte politica sui contenuti espressi riguardo una determinata questione, ma non dare a essa lo stesso peso e pensare che sia molto più importante un’altra, su cui però quel determinato politico la pensa diversamente. Quel candidato quindi non sarà votato.

Negli USA si è sempre parlato molto di ciò, ovvero di quanto gli elettori sentano l’importanza di una “issue” e come questo impatti sull’esito del voto.

Anche nelle ultime elezioni USA il tema è rilevante. Democratici e repubblicani sono tali anche per il diverso peso che danno ai problemi più attuali.

Secondo Pew Research infatti per esempio mentre per l’82% democratici l’epidemia di Covid è considerata un tema molto importante, è lo stesso solo per il 24% dei repubblicani. Anche dal diverso approccio verso la pandemia forse è diviso il voto.

Collegato ovviamente a questo tema vi è quello più generale della salute. E anche qui si nota un gap. Solo per il 44% dei repubblicani è molto importante, contro l’82% dei deomcratici.

I seguaci di Trump ritengono più decisive altre questioni. Per esempio per l’84% di essi è l’economia a essere importante (pensa lo stesso il 64% degli elettori i Biden). Meno differenze sul peso delle nomine alla Corte Suprema, sulla politica estera e sull’aborto, su cui vi sono posizioni diverse ma all’incirca la stessa valutazione della loro importanza

elezioni
Fonte: Pew Research

Elezioni USA, solo per l’11% dei repubblicani il climate change conta nel voto

Naturalmente uno dei temi più divisivi è il climate change. Solo per l’11 dei repubblicani è da ritenere molto importante, ovvero una questione su cui decidere il proprio voto alle elezioni USA.

Tra i democratici invece si sale al 42%

elezioni USA
Fonte: Pew Research

Vi è però un altro dato che forse rivela più di tutti la profonda divisione ormai presente nell’elettorato americano e che del resto è visto nelle recenti elezioni USA.

Pochissimi infatti sostengono di riconoscere anche negli elettori dell’altra parte una condivisione degli stessi valori base americani. Solo il 18% dei supporter di Biden credono di avere valori in comune con quelli di Trump, e solo il 22% dei repubblicani pensano lo stesso con riferimento ai democratici.

elezioni USA
Fonte: Pew Research

La sfiducia reciproca, che contraddice decenni di tradizione bipartisan, sembra ormai divenuta una realtà. Non accade quasi più per esempio che si voti un presidente di un partito e un senatore o un deputato della parte opposta come un tempo.

In qualche modo la politica americana si sta europeizzando.

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
redazione@termometropolitico.it

Per commentare su questo argomento clicca qui!

L'autore: Gianni Balduzzi

Editorialista di Termometro Politico, esperto e appassionato di economia, cattolico- liberale, da sempre appassionato di politica ma senza mai prenderla troppo seriamente. "Mai troppo zelo", diceva il grande Talleyrand. Su Twitter è @Iannis2003
Tutti gli articoli di Gianni Balduzzi →