Sondaggi elettorali Winpoll: Torino, il Pd torna primo partito

Pubblicato il 12 Gennaio 2021 alle 19:25 Autore: Andrea Turco
sondaggi politici, sondaggi elettorali winpoll

Sondaggi elettorali Winpoll: Torino, il Pd torna primo partito

Dopo la condanna a 6 mesi nel processo Ream, la sindaca di Torino, Chiara Appendino, ha annunciato che non si ricandiderà per un secondo mandato. L’uscita di scena della prima cittadina ha riaperto le porte ad una possibile trattativa tra Pd e Cinque Stelle per scegliere un candidato comune da opporre a quello già scelto dal centrodestra, l’imprenditore Paolo Damilano anche se su quest’ultimo manca ancora il disco verde di Forza Italia.

Ma quali sono i nomi che circolano nella galassia di centrosinistra da proporre ai Cinque Stelle? I papabili sono il vicepresidente del Consiglio regionale del Piemonte Mauro Salizzoni e l’attuale capogruppo Pd in Consiglio comunale Stefano Lo Russo. Secondo i sondaggi elettorali Winpoll realizzati per La Stampa, Salizzoni raccoglierebbe più preferenze rispetto a Lo Russo, sia in generale (82,5% contro 17,5%) che tra gli elettori di centrosinistra (76,7% contro 23,3%). Non solo. Salizzoni avrebbe più chance di battere agilmente il candidato di centrodestra rispetto a Lo Russo. Stando alla rilevazione, infatti, Lo Russo batterebbe di nemmeno un punto Damilano al primo turno e sarebbe costretto così ad andare al ballottaggio con tutte le incognite del caso. Diverso è invece lo scenario se alle urne il centrosinistra si presentasse con Salizzoni. In questo caso non ci sarebbe storia: Salizzoni vincerebbe al primo turno con il 53,7% dei consensi contro il 34,2% dell’avversario. In entrambi gli scenari, Winpoll ha ipotizzato la discesa in campo di un candidato Cinque Stelle ma al Nazareno si sta ragionando ad una corsa elettorale insieme ai pentastellati.

Riguardo alle intenzioni di voto, Winpoll dà il Pd come primo partito della città con il 33,1% dei consensi. I dem tornano quindi davanti alla Lega che crolla al 18,9% dopo aver superato il 30% alle Europee e alle Regionali del 2019. Male anche il M5S che scende sotto il 10% all’8,1% (era al 30,92% alle comunali del 2016). Triplica i suoi voti Fratelli d’Italia che arriva a sfiorare il 15% mentre Forza Italia rimane su valori simili a quelli registrati cinque anni fa e poco sotto rispetto ad Europee e Regionali del 2019.

sondaggi elettorali winpoll
Fonte: Winpoll

Sondaggi elettorali Winpoll: nota metodologica

Data o periodo in cui è stato realizzato il sondaggio: dal 30 dicembre 2020 al 5 gennaio 2021. Popolazione torinese, maschi e femmine dai 18 anni in su, segmentato per sesso, età, titolo di studio, proporzionalmente all’universo della popolazione torinese. Metodo di campionamento ponderato per genere, fasce di età, ed intenzioni di voto alle ultime europee. Consistenza numerica del campione di intervistati: 1.600 interviste completate, 4.723 rifiuti. Margine di errore con intervallo di confidenza al 99%: 2,9%. Metodo raccolta delle informazioni: cati/cami.

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
redazione@termometropolitico.it

Per commentare su questo argomento clicca qui!

L'autore: Andrea Turco

Classe 1986, dopo alcune esperienze presso le redazioni di Radio Italia, Libero Quotidiano e OmniMilano approda a Termometro Politico.. Dal gennaio 2014 collabora con il portale d'informazione Smartweek. Su Twitter è @andreaturcomi
Tutti gli articoli di Andrea Turco →