Crisi di governo: Giuseppe Conte “ho sbagliato a dimettermi”. Futuro con Draghi?

Pubblicato il 4 Febbraio 2021 alle 12:12 Autore: Guglielmo Sano
Comunali Roma: Conte punta su Raggi. Zingaretti lascia a Gualtieri

Crisi di governo: Giuseppe Conte “ho sbagliato a dimettermi”. Futuro con Draghi?

Crisi di governo: le ultime “amare” considerazioni del Presidente del Consiglio dimissionario Giuseppe Conte secondo le indiscrezioni riportate dagli organi di stampa nelle ultime ore.  D’altra parte, non si può ancora escludere che all’avvocato del popolo venga riservato un posto nel prossimo esecutivo a guida Draghi, qualora nascesse.

Crisi di governo: le ultime “amare” considerazioni di Conte

Crisi di governo: “Ho sbagliato a dimettermi” questa l’ultima – amara – considerazione che le indiscrezioni di stampa mettono in bocca al Presidente del Consiglio dimissionario Giuseppe Conte. Non voleva rimanere ostaggio di Renzi ma ha sbagliato le tempistiche Conte: lo strappo doveva avvenire più velocemente, in pratica, senza rincorrere i “volenterosi” in lungo e in largo.

Nel frattempo, Italia Viva si accordava con il centrodestra per evitare le urne e convergere su un “tecnico”. Incassato il via libera di Salvini e Berlusconi, si resta comunque nel campo dei retroscena, il leader di Italia Viva ha fatto saltare il tavolo delle trattative e con essa la possibilità di un reincarico per Conte. Questa l’analisi, “a freddo”, dell’inquilino (probabilmente ancora per poco) di Palazzo Chigi.

Conte potrebbe entrare in un eventuale esecutivo Draghi?

Crisi di governo: ancora presto per sbilanciarsi, bisognerà aspettare almeno il termine delle consultazioni per avere un quadro più chiaro sul sostegno a Mario Draghi, ma all’interno del prossimo esecutivo di “alto profilo”, l’ex Presidente della BCE vorrebbe anche lo stesso Giuseppe Conte. Il coinvolgimento della sua figura servirebbe a suggellare un accordo con il Movimento 5 Stelle (ma anche con Pd e LeU).

Infatti, la proposta riguarderebbe un incarico “chiave”: vicepresidente del Consiglio o Ministro degli Esteri. Draghi e Conte si sono incontrati ieri ma, l’impressione, è che il Presidente dimissionario abbia escluso per il momento qualsivoglia coinvolgimento nella nuova squadra di ministri. D’altra parte, gli esperti sottolineano anche che le trattative in questa direzione sono tutt’altro che chiuse.

Segui Termometro Politico su Google News

Scrivici a redazione@termometropolitico.it

Per commentare su questo argomento clicca qui!

L'autore: Guglielmo Sano

Nato nel 1989 a Palermo, si laurea in Filosofia della conoscenza e della comunicazione per poi proseguire i suoi studi in Scienze filosofiche a Bologna. Giornalista pubblicista dal 2018 (Odg Sicilia), si occupa principalmente di politica e attualità. Cura la sezione esteri per Termometro Politico
Tutti gli articoli di Guglielmo Sano →