Riforma Fisco: come potrebbe cambiare l’Irpef con il Governo Draghi

Pubblicato il 18 Febbraio 2021 alle 12:10 Autore: Guglielmo Sano
Riforma Fisco: un intervento a tutto campo sulla fiscalità italiana è tra le priorità del nascente Governo Draghi.

Riforma Fisco: come potrebbe cambiare l’Irpef con il Governo Draghi

Riforma Fisco: un intervento a tutto campo sulla fiscalità italiana è tra le priorità del nascente Governo Draghi. Alla base dell’iniziativa dell’esecutivo guidato dall’ex Presidente della BCE una profonda revisione dell’Irpef ma, soprattutto, l’alleggerimento del costo del lavoro.

Riforma Fisco: un intervento a tutto campo

Riforma Fisco: qual è il piano del Governo Draghi che a breve entrerà pienamente in funzione (gli serve solo incassare la fiducia alla Camera)? Non c’è ancora niente di certo su questo fronte, così come sugli altri temi che il nuovo esecutivo intende affrontare, d’altra parte, nel discorso “programmatico” tenuto ieri di fronte all’aula del Senato il Presidente del Consiglio ha fornito alcune importanti indicazioni.

Innanzitutto, Draghi ha detto che non è una buona idea “cambiare le tasse una alla volta”: facendo capire che sarà messo in campo, innanzitutto, un nuovo approccio al problema. Invece, di agire con “piccole” modifiche, spesso dettate da esigenze elettorali o convergenze emergenziali, si dovrà proporre una modifica strutturale, insomma, che tocchi tutti i settori della tassazione (a partire però dalle imposte sul lavoro).

Verso la nomina di una task force

Riforma Fisco: dunque, par di capire che Draghi voglia agire sull’impianto del sistema fiscale italiano rinnovandolo nel suo complesso. In questo senso, il bersaglio principale è la Riforma Visentini del 1971 che, di fatto, è ancora il cardine del Fisco.

Detto ciò, il punto di partenza è la nomina di una commissione che riunisca, politica, tecnici e parti sociali: una task force con il compito di proporre il cambiamento dei meccanismi tributari, come si diceva, per alleggerire il costo del lavoro e spostando il carico verso i consumi muovendosi in linea con i vincoli del Recovery Plan. Troverà spazio anche una revisione “profonda” dell’Irpef nell’ottica di una progressività più equa, insomma, che riduca il carico fiscale per i redditi più bassi.  

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
redazione@termometropolitico.it

Per commentare su questo argomento clicca qui!

L'autore: Guglielmo Sano

Nato nel 1989 a Palermo, si laurea in Filosofia della conoscenza e della comunicazione per poi proseguire i suoi studi in Scienze filosofiche a Bologna. Giornalista pubblicista dal 2018 (Odg Sicilia), si occupa principalmente di politica e attualità. Cura la sezione esteri per Termometro Politico
Tutti gli articoli di Guglielmo Sano →