Zona bianca: tutta Italia a giugno. Regole e calendario regione per regione

Pubblicato il 20 Maggio 2021 alle 10:14 Autore: Guglielmo Sano
Zona bianca: tutta Italia a giugno. Regole e calendario regione per regione

Zona bianca: tutta Italia a giugno. Regole e calendario regione per regione

Dal prossimo lunedì tutta Italia sarà zona gialla: questo il dato fondamentale che dovrebbe essere certificato dal prossimo monitoraggio sull’andamento dell’epidemia dell’Iss atteso per domani, venerdì 21 giugno. Calo dei contagi, avanzamento della campagna vaccinale potrebbero portare l’intero paese in zona bianca entro il mese di giugno. Il quadro della situazione.

Primo monitoraggio con i nuovi parametri di valutazione

Tutta Italia in zona bianca entro giugno? Il monitoraggio Iss di domani, venerdì 21 maggio, dovrebbe essere una tappa fondamentale verso la transizione alla fascia di rischio molto basso. La valutazione verrà condotta per la prima volta con i nuovi parametri di assegnazione dei “colori”, cioè incidenza dei contagi e dei ricoveri, ma il metodo utilizzato continua a prendere in considerazione anche quelli “vecchi” e, in particolare, l’indice Rt complessivo. Detto ciò, poco cambia sul fronte del risultato della valutazione: a meno di sorprese dell’ultimo minuto, da lunedì 24 maggio tutta Italia sarà zona gialla. Infatti, anche la Valle D’Aosta, ultima regione rimasta in zona arancione, passerà nella fascia di rischio più bassa.  

Zona bianca: quali regioni accederanno per prime

Al 24 maggio, quindi, tutta Italia in zona gialla, la fascia di basso rischio epidemiologico. D’altra parte, diversi territori hanno già dei dati che potrebbero permettergli di accedere alla zona bianca, la fascia di rischio molto basso, già dal 31 maggio. Si tratta di Friuli Venezia Giulia, Molise e Sardegna. A partire dal 7 giugno, in zona bianca potrebbero andare anche Abruzzo, Veneto e Liguria. Poi, dal 14 giugno, stando alle stime che circolano attualmente, alla fascia di rischio basso sembrano destinate ad accedere Lombardia, Provincia di Trento, Emilia-Romagna, Lazio, forse anche Umbria, Puglia e Toscana. In bilico tra il 14 e il 21 giugno Sicilia, Marche, Piemonte e Calabria.

In generale, solo Basilicata, Campania, Valle D’Aosta e Provincia di Bolzano al momento sono lontane dalle soglie che portano al “bianco”. Molto probabile, però, che nel corso di giugno (probabilmente già dal 21 giugno) anche in queste ultime l’epidemia rallenti: a quel punto tutta Italia sarebbe nella fascia in cui le regole anti-contagio riguardano solo distanziamento e mascherine (un po’ come l’estate scorsa).

Segui Termometro Politico su Google News

Scrivici a redazione@termometropolitico.it

L'autore: Guglielmo Sano

Nato nel 1989 a Palermo, si laurea in Filosofia della conoscenza e della comunicazione per poi proseguire i suoi studi in Scienze filosofiche a Bologna. Giornalista pubblicista dal 2018 (Odg Sicilia), si occupa principalmente di politica e attualità. Cura la sezione esteri per Termometro Politico
Tutti gli articoli di Guglielmo Sano →