Bernand Arnault: reddito e patrimonio dell’uomo più ricco del mondo

Pubblicato il 25 Maggio 2021 alle 15:28 Autore: Claudia Mustillo

Ti sei sempre chiesto: ma chi è l’uomo più ricco al mondo? La risposta è Bernand Arnault, secondo la classifica pubblicata da Forbes.

Bernand Arnault, CEO e proprietario di LVMH, ha battuto anche Jeff Bezos – fondatore di Amazon – con un patrimonio stimato di 186,3 miliardi di dollari contro i 186 miliardi di Bezos, che comunque rimane secondo nella classifica. Al terzo posto, invece, troviamo il numero uno di Tesla, Elon Musk, l’uomo del Bitcoin infatti è sull’ultimo gradino del podio della classifica dei più ricchi con un patrimonio stimato in 147,3 miliardi di dollari.

Il patrimonio di Bernand Arnault, spiega Forbes, è passato da 76 miliardi di dollari nel marzo 2020 a 186,3 miliardi oggi, un incremento di 110 miliardi negli ultimi 14 mesi, il merito è sicuramente delle grandi performance registrate dal gruppo LVMH, nonostante la crisi e la pandemia da Covid-19.

Chi è Bernand Arnault?

Bernand Arnault è un imprenditore francese, come abbiamo detto proprietario del gruppo del lusso LVMH. Nato il 5 marzo del 1949 a Roubaix. Suo padre, Jean Arnault, era un industriale proprietario dell’azienda di lavori pubblici Ferret-Savinel. Dopo aver terminato gli studi Bernand Arnault entra nell’azienda di famiglia nel 1971 e convince il padre a vendere le attività del settore edilizia per 40 milioni di CHF, per riconvertire – poi – la società in promozione immobiliare.

Con il nuovo nome commerciale di Férinel, l’azienda si specializza in appartamenti turistici con lo slogan “Férinel, propriétaire à la mer”. Dopo l’elezione di Mitterand alla Presidenza della Repubblica, Bernand Arnault emigra negli Stati Uniti e fonda la Ferinel Inc. Da qui inizia la scalata al successo che lo ha portato oggi al numero uno dei più ricchi del mondo.

Segui Termometro Politico su Google News

Scrivici a redazione@termometropolitico.it

L'autore: Claudia Mustillo

Laureata in Mass Media e politica, poi, ha frequentato il master in Marketing e comunicazione politica ed istituzionale. Si è avvicinata al giornalismo grazie all’esperienza nella redazione di Radio3 Mondo e del programma televisivo Fake-La Fabbrica delle notizie, dove si è occupata di fact-checking e debunking delle notizie. Da un anno collabora con la redazione di Termometropolitico.it
    Tutti gli articoli di Claudia Mustillo →