Abbigliamento da lavoro: ecco quando indossare gli stivali di sicurezza

Pubblicato il 9 Agosto 2021 alle 09:00
Aggiornato il: 13 Agosto 2021 alle 13:11
Autore: Redazione
Abbigliamento da lavoro: ecco quando indossare gli stivali di sicurezza

Abbigliamento da lavoro: ecco quando indossare gli stivali di sicurezza

La sicurezza è il primo aspetto da considerare quando si è sul posto di lavoro. In qualsiasi impiego ci sono dei rischi che devono essere ridotti al minimo, grazie a delle misure di prevenzione attuate dall’imprenditore o dal dirigente della ditta nella quale si opera. Quando non è possibile creare delle condizioni in cui, con un’infrastruttura o a delle protezioni, si mettano al sicuro i dipendenti occorre impiegare i DPI (Dispositivi Individuali di Protezione). Si tratta di capi di abbigliamento che permettono di proteggere alcune parti del corpo, impedendo che si possa andare incontro a un infortunio grave in presenza di un incidente. Tra queste, una delle più importanti, è sicuramente costituita dalle scarpe infortunistiche o stivali di sicurezza.

Cosa sono gli stivali di sicurezza

Spesso si sente parlare di scarpe antinfortunistiche da indossare sui cantieri, ma anche nei magazzini o in tutti quei lavori in cui c’è un potenziale rischio di andare incontro a incidenti che colpiscono i piedi. Queste sono indispensabili quando ci sono:

  • Punte, lame od oggetti contundenti che potrebbero bucare la suola penetrando nella carne.
  • Sostanze chimiche corrosive che potrebbero sciogliere la calzatura.
  • Pesi gravosi che, cadono dall’alto, potrebbero creare fratture alle dita dei piedi.

Qualora ci sia anche l’esigenza di proteggersi da acqua e altri liquidi densi, come il fango, oppure da temperature particolarmente rigide, come quelle delle celle frigorifere, si possono sfruttare gli stivali. Questi, a differenza delle scarpe, hanno un gambale più alto che si può fermare alla caviglia o proseguire anche lungo il polpaccio, si parla di due modelli quelli privi di lacci o quelli che possono stringersi per adattarsi al piede con le stringhe.

Tra gli articoli più richiesti dagli utenti si inseriscono gli stivali di sicurezza, prodotti indispensabili in moltissimi contesti lavorativi. Rivolgersi a uno shop online è un vantaggio dal punto di vista della scelta in quanto tutti i modelli che si trovano in catalogo sono sempre disponibili in tutte le taglie. Infatti anche le scarpe antinfortunistiche, come qualsiasi altra calzatura, hanno un numero. A volte può capitare che nei negozi fisici rimangano solo pochi esemplari e ci si debba accontentare di un altro modello differente da quello desiderato, ciò non succede nel portale succitato. L’assistenza dedicata, insieme alla spedizione veloce e la possibilità di fare il reso sono degli aspetti da tenere in forte considerazione quando si decide di fare tale acquisto.

Caratteristiche degli stivali di sicurezza

Sul posto di lavoro, per specifiche mansioni, le calzature di sicurezza sono un obbligo che mette al riparo il lavoratore da infortuni. Siccome si tratta di un capo di abbigliamento personale occorre scegliere il modello che maggiormente faccia sentire a proprio agio e si adatti al piede. Da tale punto di vista si possono prendere in considerazione le seguenti caratteristiche:

  • Suola antiscivolo che consente una ‘elevata presa sul terreno.
  • Puntale rigido, realizzato in metallo o in materiale plastico, preserva le dita del piede da qualsivoglia schiacciamento.
  • Soletta shock adsorber presente soprattutto nella zona del tallone, essa è realizzata in un materiale in grado di assorbire i colpi forti.
  • Antistaticità, capacità di dissipare costantemente l’elettricità statica al suolo, aspetto importantissimo quando si ha a che fare con la corrente.
  • Placca rinforzata sul fondo della calzatura che evita che punte possano penetrare nel piede.

Ogni stivale di sicurezza ha una sigla che permette di classificarlo, quelli base sono caratterizzati dalla dicitura SB, poi, c’è l’S1 fino ad arrivare all’S4 e all’S5, che indicano, sicuramente, modelli più performanti.

Occorre considerare anche il materiale della tomaia e della porzione interna per capire se gli stivali siano traspiranti o meno, inoltre bisogna procedere sempre con una manutenzione delle calzature, almeno una volta al mese, per constatarne la loro integrità ed essere certi di operare in piena sicurezza.

Segui Termometro Politico su Google News

Scrivici a redazione@termometropolitico.it

L'autore: Redazione

Redazione del Termometro Politico. Questo profilo contiene articoli "corali", scritti dalla nostra redazione, oppure prodotti da giornalisti ed esperti ospiti sulle pagine del Termometro.
    Tutti gli articoli di Redazione →