Estensione Green pass e obbligo vaccinale: il piano del Governo Draghi

Pubblicato il 10 Settembre 2021 alle 10:06 Autore: Guglielmo Sano
Estensione Green pass e obbligo vaccinale: il piano del Governo Draghi

Estensione Green pass e obbligo vaccinale: il piano del Governo Draghi

Estensione Green pass e obbligo vaccinale: il certificato diventa fondamentale per nuove categorie lavorative dopo l’ultimo Consiglio dei Ministri. L’operazione di allargamento fortemente ridimensionata rispetto a quanto annunciato nelle scorse settimane. Nuovi sviluppi attesi già per la prossima settimana.

Estensione Green pass per nuove categorie lavorative

Estensione Green pass: dopo l’ultimo Consiglio dei Ministri, tenutosi ieri giovedì 9 settembre, scatta l’allargamento della certificazione obbligatoria per nuove categorie di cittadini. Innanzitutto, dovranno munirsi del pass gli addetti (anche esterni) alle mense, alle pulizie e alla manutenzione degli istituti scolastici e universitari: si parla di circa 60mila persone. Dal 10 ottobre, certificato obbligatorio anche per i lavoratori delle Rsa (Residenze per anziani): altre 250mila persone. Inoltre, sempre con il decreto limato in CdM, sarà previsto l’obbligo di Green pass anche per i genitori che intendono fare ingresso nelle scuole (per accompagnare i figli nel caso degli asili, parlare con un professore e così via).

Il provvedimento sull’estensione del Green pass passato in CdM risulta fortemente ridimensionato rispetto agli annunci delle scorse settimane: più volte da Palazzo Chigi e Ministero della Salute si è palesata la volontà di allargare l’obbligo di certificazione, in primis, ai dipendenti pubblici e in secondo luogo a tutti i lavoratori del privato (cominciando dai settori per cui il pass è già previsto per i clienti). Sulla portata ridotta dell’iniziativa pesano le tensioni interne all’esecutivo e, in particolare, il pressing della Lega per una maggiore gradualità. D’altro canto, è stato lo stesso Presidente del Consiglio Draghi in queste ore ad assicurare di voler procedere sulla strada dell’ampliamento.

Il piano del Governo Draghi: obbligo vaccinale non escluso

Estensione Green pass: messi in sicurezza i comparti Istruzione e Sanità, ora si attendono sviluppi sull’allargamento dell’obbligo di pass anche per altre categorie. Prima tappa del piano Draghi il passaggio al Senato – possibilmente senza scossoni – del decreto che ha introdotto il certificato obbligatorio per ristoranti, cinema eccetera. Dopodiché si tornerà a dialogare, già dalla prossima settimana, su nuove estensioni: da Palazzo Chigi vengono considerate fondamentali per contenere i rischi inerenti alla diffusione della variante Delta ora che l’autunno è ormai vicino.

La campagna vaccinale ha praticamente raggiunto l’obiettivo dell’80% di over 12 vaccinati (tra l’alto prima della deadline fissata a fine settembre). Tuttavia, le ultime valutazioni di Cts e Ministero della Salute, che tengono conto delle mutazioni del Sars Cov 2, hanno alzato l’asticella al al 90%: solo raggiunta questa soglia si potranno evitare grosse ripercussioni sul sistema sanitario. Bisognerà raggiungere il nuovo obiettivo entro fine ottobre: in caso contrario – pare questa l’intenzione del Presidente del Consiglio – bisognerà introdurre una qualche forma di obbligo vaccinale.

Segui Termometro Politico su Google News

Scrivici a redazione@termometropolitico.it

Per commentare su questo argomento clicca qui!

L'autore: Guglielmo Sano

Nato nel 1989 a Palermo, si laurea in Filosofia della conoscenza e della comunicazione per poi proseguire i suoi studi in Scienze filosofiche a Bologna. Giornalista pubblicista dal 2018 (Odg Sicilia), si occupa principalmente di politica e attualità. Cura la sezione esteri per Termometro Politico
Tutti gli articoli di Guglielmo Sano →