Milan: dopo 7 anni sfiora l’impresa alla prima di Champions, ma non basta

Pubblicato il 22 Settembre 2021 alle 18:23 Autore: Redazione
Calciomercato Milan: diverse offerte per Piatek. Todibo si allontana

Hanno dominato la scena europea per anni, e nella classifica dei club che hanno vinto più Champions League sono al secondo posto: i diavoli del Milan sono tornati nell’Olimpo europeo e sono andati vicinissimi a un’incredibile vittoria.

7 sono le Champions vinte dai rossoneri nel corso della loro storia (solo il Real Madrid ha fatto meglio, con 13 coppe dalle grandi orecchie) e 7 sono anche gli anni di digiuno: per 7 lunghe stagioni, infatti, il Milan non è riuscito a qualificarsi alla competizione più prestigiosa d’Europa. L’ultima partita risaliva al 2014, e più precisamente all’11 marzo, contro l’Atletico Madrid.

2745 giorni dopo, il Milan fa sognare

I tifosi non aspettavano altro: i rossoneri sono tornati in Champions e affrontano le squadre più forti d’Europa. Il ritorno in Champions League, però, non fa felici sono gli appassionati che possono tornare a tifare i propri beniamini e a divertirsi con le scommesse sportive online anche in mezzo alla settimana, ma pure le casse del club. Sì, perché partecipare alla Champions League non significa solamente aggiudicarsi prestigio, ma anche diversi milioni di euro. Basti pensare che nel 2018 le squadre eliminate ai playoff erano comunque riuscite a portarsi a casa 5 milioni di euro a testa. La qualificazione agli ottavi, invece, valeva 9,5 milioni di euro. E ulteriori ricavi arrivano dalle già menzionate scommesse online: questo perché la competizione attira anche gambler stranieri, non solo i tifosi delle squadre dello stesso girone, ma tutti gli appassionati di calcio europeo.

E dopo 7 anni, il Milan ce l’ha fatta, è tornato fra i club migliori d’Europa. Il primo avversario è stato nientemeno che il Liverpool: si è giocato ad Anfield e la prima mezz’ora è stata pura sofferenza per i rossoneri e i loro tifosi. Gli inglesi hanno dominato, non hanno lasciato nessuno spazio agli uomini di Pioli che faticavano a trovare la porta. Pochi minuti prima dell’intervallo, poi, il Diavolo si è svegliato e ha trovato non solo il pareggio, ma anche il vantaggio.

Ma i Reds di Klopp, che hanno anche sbagliato un rigore, avevano una marcia in più: Rebic (che con la maglia del Milan ha segnato in tutte le competizioni) e Diaz non sono bastati, perché Salah e Henderson hanno stroncato i sogni rossoneri.

Calciomercato Milan: diverse offerte per Piatek. Todibo si allontana
Logo Milan

Un 3-2 che lascia l’amaro in bocca, ma che ha regalato emozioni

Il trionfale ritorno in Champions del Milan si è concluso, in realtà, con una sconfitta: la partita è terminata 3-2 per i padroni di casa ma le due reti rossonere in soli 110 secondi hanno fatto letteralmente sognare tutti i tifosi allo stadio e a casa.

Maignan ha addirittura parato un rigore e, nonostante le 3 reti subite, si è guadagnato il titolo di migliore in campo fra gli 11 di Pioli: il match è stato un vero e proprio assedio e i Reds avrebbero potuto insaccare molte più palle se si pensa a tutte le occasioni create. Invece, Maignan è riuscito a parare un tiro dopo l’altro: ha dato sicurezza alla squadra. Il Milan è riuscito ad alzare la testa solamente fra il 42’ e il 44’, quando la difesa del Liverpool ha lasciato spazi ai rossoneri. Poco prima dell’intervallo, dunque, sull’Anfield è calato il silenzio e anche i primi minuti della ripresa hanno visto un Milan super agguerrito: è anche riuscito a segnare un altro gol, poi annullato per fuorigioco di Hernandez che aveva fornito l’assist a Kjaer. È stato, poi, Salah a far rinascere l’entusiasmo ad Anfield: ha portato il Liverpool al pareggio. E Henderson ha, infine, fatto svegliare i rossoneri dal sogno, siglando il gol della vittoria dei Reds.

Insomma, è stato un inizio dolceamaro per il Milan, che non perdeva la prima partita della fase a gironi dal lontano 1996, quando perse 2-3 in Champions League contro il Porto. Ma è stato il match del grande ritorno fra le squadre che contano, quindi bentornato, Milan.

Segui Termometro Politico su Google News

Scrivici a redazione@termometropolitico.it

L'autore: Redazione

Redazione del Termometro Politico. Questo profilo contiene articoli "corali", scritti dalla nostra redazione, oppure prodotti da giornalisti ed esperti ospiti sulle pagine del Termometro.
    Tutti gli articoli di Redazione →