Bonus terme: finalmente disponibile il modulo FederTerme per la domanda

Pubblicato il 23 Settembre 2021 alle 14:53 Autore: Claudio Garau
Capodanno 2019 alle terme in Italia le migliori destinazioni ok

Bonus terme: finalmente disponibile il modulo FederTerme per la domanda

In questi ultimi mesi, bonus e agevolazioni a favore dei cittadini non sono di certo mancati. Le ragioni sono molteplici e tutte legate alla crisi economica, scaturita dall’accoppiata pandemia-lockdown. Insomma, per incentivare i consumi e la ripresa delle attività imprenditoriali e lavorative, sono stati varati incentivi di vario tipo e spendibili in una pluralità di contesti differenti.

Qui vogliamo soffermarci sul cd. bonus terme, che promette di dare una spinta consistente al settore del turismo termale, messo in ginocchio dalla crisi sanitaria. Già è noto che per conseguire il voucher che garantisce l’accesso alle strutture con uno sconto del valore massimo di 200 euro, sarà corsa alla prenotazione. E’ previsto infatti un clic day ad hoc. In considerazione del fatto che le risorse economiche messe a disposizione dal Mise sono limitate, non più di circa 250mila voucher saranno disponibili a favore degli interessati ai trattamenti in centri termali.

Ecco allora che la Federazione Italiana delle Terme ha opportunamente messo a disposizione di tutti gli interessati, un modello da compilare per essere informati tempestivamente sugli operatori convenzionati e, soprattutto, sulla data per richiedere l’agevolazione che dovrebbe scattare il prossimo ottobre.

Bonus terme: di che si tratta?

Si sa che in un paese come il nostro il turismo rappresenta una parte importante dell’andamento dell’economia. Il turismo termale, in particolare, non è di certo un segmento secondario, essendo oggi costituito da una complessa rete di attività; strutture e percorsi benessere, che hanno il loro fulcro nelle diffusissime SPA, l’acronimo che sta per la dicitura latina Salus Per Aquam, ossia ‘salute per mezzo dell’acqua’. Detti centri includono, tra le varie attività, vasche idromassaggio, stone massage, saune e docce termiche: tutto ciò che serve per la salute fisica e mentale, insomma. Sono in totale 320 le terme in Italia, e più di tre milioni gli italiani che ogni anno le scelgono per relax, vacanze o cure specifiche.

Vero è che il turismo termale in Italia negli ultimi anni ha avuto una certa crescita, salvo poi scontrarsi con le conseguenze della pandemia. Il bonus terme è stato appunto varato allo scopo di recuperare questo settore del turismo, con decreto del Ministro dello sviluppo economico del primo luglio 2021. Per questa via, è stata data attuazione al nuovo incentivo, di cui già all’art. 29-bis del decreto-legge n. 104 del 202.

In buona sostanza, questo beneficio è mirato a sostenere l’acquisto da parte dei cittadini, di servizi termali presso gli stabilimenti termali accreditati. In altre parole, il bonus terme consiste in un’agevolazione di cui il cittadino potrà beneficiare prenotando i servizi termali di proprio interesse presso uno stabilimento termale prescelto.

L’agevolazione potrà coprire il 100% del servizio acquistato, ma attenzione: come detto, fino ad un valore massimo di 200,00 euro. Pertanto, l’eventuale parte eccedente del costo del servizio sarà a spese del cittadino.

Decreto Green Pass bis: le ultime modifiche al provvedimento

Il modulo di FederTerme per non perdere il bonus: ecco come funziona

Il bonus terme vede come destinatari tutti i cittadini maggiorenni residenti in Italia, senza limiti di ISEE e senza limiti legati al nucleo familiare. Ogni cittadino potrà però usufruire di un solo bonus, per un solo acquisto, come accennato fino a una copertura massima di 200,00 euro.

Ebbene, è cosa ovvia che per ottenere il voucher, che darà accesso alle strutture con lo sconto, sarà corsa alla prenotazione. Infatti, i fondi sono ristretti. A questo scopo – come accennato – FederTerme ha messo a disposizione un modello da compilare per essere subito avvertiti su chi saranno gli operatori aderenti all’iniziativa del Governo e sulla data per richiedere l’agevolazione che dovrebbe scattare tra qualche settimana. Qui il link al modulo FederTerme.

Insomma, per ottenere tutti i dettagli sull’iniziativa e non rischiare di essere tagliati fuori, occorre compilare il form ad hoc sul sito di Federterme, indicando i seguenti dati:

  • nome e cognome;
  • indirizzo mail;
  • numero di telefono.

Si può inoltre scegliere se dare o meno la propria autorizzazione al trattamento dei dati personali e all’invio di materiale informativo. Come detto, per ottenere il bonus è previsto un clic day a ottobre. Inoltre dal 30 settembre 2021, sul sito di FederTerme sarà attivo anche un servizio di chat per comunicazioni più rapide e live.

Concludendo, il citato bonus terme sarà assegnato per il tramite della piattaforma operativa Invitalia, che entrerà presumibilmente in funzione entro la fine del prossimo mese.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU GOOGLE NEWS

Scrivici a redazione@termometropolitico.it

L'autore: Claudio Garau

Laureato in Legge presso l'Università degli Studi di Genova e con un background nel settore legale di vari enti e realtà locali. Ha altresì conseguito la qualifica di conciliatore civile. Esperto di tematiche giuridiche legate all'attualità, cura l'area Diritto per Termometro Politico.
    Tutti gli articoli di Claudio Garau →