Superbonus 110 tetto Isee 25mila euro: si riduce la platea dei beneficiari?

Pubblicato il 16 Novembre 2021 alle 08:00 Autore: Guglielmo Sano
Superbonus 110 tetto Isee 25mila euro: si riduce la platea dei beneficiari?

Superbonus 110 tetto Isee 25mila euro: si riduce la platea dei beneficiari?

Superbonus 110 tetto Isee: con la Legge di Bilancio per il prossimo anno con tutta probabilità sarà introdotto un limite relativo all’Indicatore della situazione economica del nucleo familiare tra i requisiti necessariamente da soddisfare per usufruirne. Si riduce la platea dei beneficiari della convenientissima agevolazione fiscale sugli interventi edilizi?

Bonus terme, possibile la riapertura domande: ecco perché

Superbonus 110 tetto Isee 25mila euro: si riduce la platea dei beneficiari?

Superbonus 110 tetto Isee: con la Legge di Bilancio per il prossimo anno con tutta probabilità saranno modificati anche i requisiti da soddisfare per poter usufruire della convenientissima agevolazione fiscale sugli interventi edilizi. Il cambiamento principale dovrebbe riguardare i proprietari delle abitazioni unifamiliari (in pratica per ville e villette). Per questi ultimi, che potranno sfruttare il Superbonus 110% fino al 31 dicembre 2022, infatti, dovrebbe essere previsto dalla manovra un tetto Isee pari a 25mila euro.

Sconto in fattura: perché è importante sapere cos’è

Si riduce la platea dei beneficiari dell’agevolazione?

Superbonus 110 tetto Isee fissato a 25mila euro in Legge di Bilancio 2022: con l’introduzione del limite relativo all’indicatore della situazione economica, l’agevolazione sugli interventi edilizi rivolti a migliorare le prestazioni energetiche degli edifici interesserà (soltanto) il 67% dei proprietari di abitazioni unifamiliari secondo le stime dei tecnici dell’esecutivo contenute nella relazione tecnica collegata al testo della manovra. Insomma, il raggio d’azione del Bonus potrebbe uscire fortemente ridimensionato a seguito dell’approvazione della Legge di Bilancio: un fattore che preoccupa le associazioni dei costruttori insieme alla riduzione dell’aliquota che potrà essere portata in detrazione grazie al Bonus facciate (che dal 90% dovrebbe scendere al 60%).

Detto ciò, non si può escludere che il tetto Isee venga innalzato quando sul testo della finanziaria comincerà la “battaglia degli emendamenti”. Allo stesso modo, appare ancora possibile che tale limite, comunque più alto rispetto a quello attuale, venga applicato non solo a ville e villette ma a tutte le tipologie di abitazione.

Segui Termometro Politico su Google News

Scrivici a redazione@termometropolitico.it

L'autore: Guglielmo Sano

Nato nel 1989 a Palermo, si laurea in Filosofia della conoscenza e della comunicazione per poi proseguire i suoi studi in Scienze filosofiche a Bologna. Giornalista pubblicista dal 2018 (Odg Sicilia), si occupa principalmente di politica e attualità. Cura la sezione esteri per Termometro Politico
Tutti gli articoli di Guglielmo Sano →