Assicurazione privata sulla salute: tutta la sicurezza che può offrire

Pubblicato il 18 Marzo 2022 alle 18:30 Autore: Redazione
assicurazione sanitaria

Le piccole e le grandi avventure della vita possono essere vissute a pieno soltanto se hai la sicurezza di avere qualcuno che ti protegge. Per questo può essere importante sottoscrivere un’assicurazione privata sulla salute. Capiamo insieme cosa offrono alcune delle migliori assicurazioni sanitarie e quali sono i servizi dedicati alla sicurezza degli assicurati.

Assicurazione sanitaria: i servizi preliminari

L’assicurazione privata sulla salute è uno strumento appositamente pensato per offrirti tutta la sicurezza di cui hai bisogno in ogni momento della tua vita. Potrai contare sulle sue garanzie sia quando ti trovi in perfetto stato di salute – ad esempio per effettuare un primo check up solitamente gratuito, ideato per aiutarti a prevenire l’insorgenza di malattie e diagnosticare per tempo eventuali fattori di rischio – oppure in caso di sopraggiunta malattia o di infortunio.

Dal momento in cui l’assicurato subisce infortunio o malattia, potrà contare sull’immediata assistenza di un portale dedicato tramite il quale – 24 ore su 24, 7 giorni su 7 – potrà richiedere un’anamnesi preliminare, in alcuni casi rispondendo ad alcune domande che verranno elaborate da un sistema di intelligenza artificiale.

In seguito, la diagnosi potrà essere approfondita mediante un consulto telefonico con un medico di medicina generale, così da poter ricevere una valutazione immediata del proprio stato di salute. Se dal consulto emergesse la necessità di effettuare un’ulteriore visita medica, questa sarà classificata come “necessaria e non rinviabile” ed un medico convenzionato giungerà a domicilio per effettuare una visita.

assicurazione sanitaria

E se ci fosse bisogno di un intervento?

L’assicurazione sanitaria privata ti copre anche in caso si rivelasse necessario effettuare un ricovero prolungato o un day hospital e – nel momento in cui avessi bisogno di un intervento chirurgico (intervento chirurgico, day surgery o anche solo intervento ambulatoriale) – l’assicurazione sarà in grado di indennizzare per gli onorari di tutti i soggetti (chirurgo, personale medico di supporto all’intervento e anestesista) che partecipano all’intervento. Non solo: l’assicurazione coprirà anche i costi relativi alla sala operatoria e al materiale di intervento come, per esempio, gli apparecchi terapeutici utilizzati.

Anche durante il decorso post-operatorio non dovrai preoccuparti di nulla, la tua assicurazione sanitaria privata penserà a tutto al posto tuo, coprendo le rette di degenza e l’assistenza medica ed infermieristica che ti verrà fornita. Così come le cure, le visite specialistiche e gli eventuali esami ed analisi di laboratorio che dovrai sostenere dopo l’operazione.

La copertura delle spese mediche

Sottoscrivendo i servizi di un’assicurazione privata sulla salute, si ricevono alcune agevolazioni economiche relative a cure e trattamenti di ordine medico-sanitario.

Il costo delle cure prestate all’assicurato – prima, durante, e dopo l’intervento – verrà in regola interamente pagato direttamente alla struttura clinica od al professionista o dalla compagnia assicuratrice o rimborsata da questa all’assicurato.

Ad essere compresi, saranno solitamente quindi i costi sanitari sostenuti dall’assicurato fino a 120 giorni precedenti all’intervento o al ricovero in struttura e i costi sostenuti durante i 120 giorni successivi all’intervento, con o senza ricovero.

Qualora – in seguito ad un intervento chirurgico o ricovero – si presenti la necessità di acquistare o noleggiare degli ausili medici, la tua assicurazione privata sulla salute potrebbe contribuire ad alcune spese come ad esempio quelle di stampelle, carrozzine, corsetti e tutori.

Segui Termometro Politico su Google News

Scrivici a redazione@termometropolitico.it

L'autore: Redazione

Redazione del Termometro Politico. Questo profilo contiene articoli "corali", scritti dalla nostra redazione, oppure prodotti da giornalisti ed esperti ospiti sulle pagine del Termometro.
    Tutti gli articoli di Redazione →