•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: mercoledì, 17 luglio, 2013

articolo scritto da:

Rapporto Istat: il 15,8% degli italiani è povero

crisi

Rapporto Istat: il 15,8% degli italiani è povero

La crisi non perde un colpo. Dopo il rapporto dell’Ocse reso pubblici ieri, che testimonia l’aggravarsi della disoccupazione e del precariato giovanile, escono oggi i dati Istat relativi alla diffusione della povertà in Italia per l’anno 2012, e sono dati che fanno tremare i polsi.

[ad]Secondo il report «La povertà in Italia», infatti, nel nostro Paese sono ben 9 milioni 563 mila le persone che vivono in uno stato di povertà, pari al 15,8% della popolazione. All’interno di questa percentuale, tuttavia, c’è chi se la passa ancora peggio: sono i cosiddetti “poveri assoluti”, ovvero persone che non riescono ad acquistare beni e servizi essenziali per una vita dignitosa, che ammontano addirittura a 4 milioni e 814 mila persone (8% della popolazione nazionale, mentre nel 2011 erano il 5,7%).

povero

Analizzando nel dettaglio i concetti di povertà assoluta e relativa, si deve tenere conto che la soglia di povertà relativa per una famiglia di due componenti è pari a 990,88 euro (circa 20 euro in meno di quella dell’anno precedente, -2%), mentre per la povertà assoluta non esistono soglie minime, ma si procede ad una misurazione sulla base di una lista di beni e servizi, varata nel 2005 da una commissione di studiosi, per poter svolgere una vita dignitosa.

La musica non cambia in relazione ai dati calcolati sui nuclei familiari, se è vero che le famiglie che versano in uno stato di povertà relativa sono il 12,7%, quota entro la quale va ritagliata la percentuale del 6,8% che invece vive in povertà assoluta. Le famiglie con più di tre figli, ovviamente, subiscono maggiormente l’incidenza negativa: in un solo anno le coppie povere con tre figli a carico sono passate dal 10,9% al 17,1%.

Secondo la Coldiretti, infine, nel 2012 sono aumentate del 9% le famiglie che hanno chiesto aiuto perfino per mangiare, con un totale di ben 3,7 milioni di persone assistite con pacchi alimentari e pasti gratuiti nelle mense e presso la Caritas. L’associazione dei coltivatori diretti sottolinea che “molte famiglie, con bambini o anziani a carico, sono cadute in povertà e hanno difficoltà economiche anche per garantirsi beni di prima necessità”.

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Sondaggi Politici

Sondaggi politici - tutti i dati sulla fiducia di leader ed istituzioni

Speciale Pensioni

pensioni novita precoci

Termometro delle Voluttà

Giuramento della Palla avvelenata

Giuramento della Palla avvelenata

articolo scritto da: