•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: lunedì, 11 novembre, 2013

articolo scritto da:

Legge di stabilità, Il Pd pronto a ridurre di 3/4 gli emendamenti

legge elettorale italicum

 

La pioggia di emendamenti (più di 3.000) che è caduta sulla legge di Stabilità rischia di annacquare l’intera manovra e rendere il cammino dell’esecutivo più faticoso di quanto già non sia. E così per venire incontro alle esigenze del governo, il Pd, per bocca del suo capogruppo al Senato, Luigi Zanda, ha deciso di ridurre di almeno 4/5 la sua attività emendativa alla legge di stabilità. E lo farà “secondo una precisa direzione: crescita, sviluppo e occupazione”.

Via la Trise arriva la Tuc – Tra i tanti emendamenti a firma Pdl spunta quello presentato dal relatore Antonio D’Alì insieme ai senatori Mandelli e Sacconi. Il testo cancella la Trise con il Tuc (tributo unico comunale) che andrebbe a sostituire, per la componente immobiliare, l’imposta sul reddito delle persone fisiche e le relative addizionali dovute in relazione ai redditi fondiari relativi ai beni non locati e l’imposta comunale sugli immobili. La nuova tassa verrebbe finanziata dalla vendita degli stabilimenti balneari.

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Sondaggi Politici

Sondaggi politici - tutti i dati sulla fiducia di leader ed istituzioni

Speciale Pensioni

pensioni novita precoci

Termometro delle Voluttà

Giuramento della Palla avvelenata

Giuramento della Palla avvelenata

articolo scritto da: