09/12/2011

Lettera aperta all’elettore leghista

autore: Alessandro Siro Campi

Caro leghista,
quando cercavamo di spiegarti che votare un partito che regalava un miliardo all’Alitalia, che buttava 800.000 euro per la scuola bosina, che sprecava soldi per fare un nuovo simbolo della provincia di Monza, … potrei continuare per giorni a elencarti gli sprechi voluti dalla Lega… ecco, quando cercavamo di spiegarti che votare degli incompetenti capaci solo di urlare “La Lega ce l’ha duro” e di fare il dito medio ci sarebbe costato caro, intendevamo che poi avremmo dovuto tutti pagare il conto.
Adesso che il conto è arrivato e lo paghiamo tutti, ti chiederemmo almeno il favore di chiedere a quelli che hai fatto eleggere perché oggi tutti tranne la Lega hanno votato per elevare a 1400 € il tetto per il blocco all’indicizzazione delle pensioni. Non vorremmo che i tuoi rappresentanti della Lega abbiano votato contro solo perché arrabbiati con il Governo che ha deciso di sopprimere gli assessorati provinciali. La cosa costringerà molti dei tuoi rappresentanti a doversi cercare un lavoro vero invece che a vivere a sbafo e non vorremmo che accecati dalla rabbia avessero deciso di opporsi anche a questa norma che alza la cifra sopra la quale le pensioni vengono bloccate. Non vorremmo, insomma, che sfogassero la loro rabbia e la loro frustrazione sui più deboli come al solito.

Autore: Alessandro Siro Campi

Alessandro Siro Campi nasce nel 1975. Si laurea nel 2000 in Ingegneria Informatica e consegue il dottorato nel 2004. Dal 2005 è ricercatore presso il Politecnico di Milano dove si occupa di Web e di interrogazioni e mining dei dati. Il suo blog personale è Alesiro
    Tutti gli articoli di Alessandro Siro Campi →