Sondaggi politici, gli americani stanno ritornando diffidenti sulla Cina

Sondaggi politici, gli americani stanno ritornando diffidenti sulla Cina Gli americani si fidano sempre meno della Cina. Dopo un miglioramento nel 2017 l’attitudine verso i cinesi torna negativa. Non siamo sui livelli record del 2014, ma comunque vi è un netto calo della percentuale dei favorevoli, che scende dal 44% al 38%. Rimangono il 47% invece gli sfavorevoli. Nel 2014 e 2016 erano addirittura il 55%, ma tra il 2009 e il 2011 secondo Pew Research erano invece diventati meno di coloro che avevano un’opinione positiva del colosso asiatico. Tempo lontani, oggi è di nuovo tempo di diffidenza. Gli scontri commerciali sui dazi e l’atteggiamento duro di Trump sulla Cina hanno certamente il loro ruolo. Quel che è certo è che c’è una grande differenza generazionale nell’atteggiamento degli americani. Tra chi ha meno di 30 anni i favorevoli superano gli sfavorevoli 49% a 36%. Man mano che l’età sale si diventa più scettici. Con gli ultra-50enni si arriva al 53% di diffidenti. Sondaggi politici, i repubblicani hanno più paura della potenza cinese Le differenze naturalmente corrono anche attraverso le divisioni politiche. Come è facile immaginare sono i repubblicani i più timorosi. Soprattutto della potenza economica cinese. Per esempio l’aspetto più... View Article