•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: sabato, 15 febbraio, 2014

articolo scritto da:

I segreti di Osage County, Meryl Streep da Oscar

I segreti di Osage County, Meryl Streep da Oscar

I segreti di Osage County, Meryl Streep da Oscar

Si sa che le riunioni di famiglia riserbano sempre sorprese inaspettate, soprattutto poi se il pretesto per ritrovarsi è la scomparsa di uno dei componenti. E nella storia della famiglia Weston dell’Oklahoma, la riunione avviene proprio per questo: il signor Beverly Weston, anziano poeta ormai disincantato, decide di abbandonare la moglie malata di tumore alla bocca e da anni dipendente da pasticche stupefacenti. Facile, per chi apprendesse solo questo stralcio di trama, immaginare la famiglia che accorre in soccorso della povera e sola mamma malata. I buoni e i cattivi sarebbero così già identificati e il taglio del film più o meno definito.

Ma il garbuglio che sottosta al film di John Wells è palesato già dal titolo romanzesco: si tratta di segreti, che rimarranno subdoli e sotterranei, fino a quando, mano a mano, si sveleranno inevitabilmente. Perché Beverly se n’è andato? E dove? E poi c’è il controverso rapporto tra la madre e le tre figlie: una (sul set Julia Roberts) con l’indole innata di comandare, la preferita dal padre e in costante lotta con la madre; Ivy è invece quella “buona ma che nessuno considera” e poi c’è la libertina ma dolce Caren, con un fidanzato tutt’altro che affidabile.

I segreti di Osage County, Meryl Streep da Oscar

La zia, il cognato, perfino la domestica indiana: nessuno scampa dall’aura misteriosa che avvolge l’intera pellicola e ci tiene col fiato sospeso. Questi ed altri sono i protagonisti della commedia (o sarebbe più adatto dire tragicommedia?) che scava nel profondo di tante personalità diverse costrette a convivere in un momento difficile. Ognuno tirerà fuori le proprie risorse e si mostrerà per quel che veramente è. Sotto le ali e la guida della mater familias Violet (Meryl Streep) che è tanto rigida quando debole e suscettibile ognuno tirerà fuori le proprie risorse e si mostrerà per quel che veramente è. Più volte ci chiederemo durante il film: è più vera Violet sotto l’effetto delle sue pasticche o tutti gli altri?

Ma la trama, i significati, perfino tutti gli altri personaggi avrebbero sicuramente perso stoffa senza la presenza sul cast di una spettacolare Meryl Streep. È il caso di dire che il film è retto quasi esclusivamente da lei, che arriva ad interpretazioni tanto commoventi quanto inquietanti, con una naturalezza mai così sublime. Riesce ad incarnare la malattia, la spietatezza, la pazzia e la disperazione al meglio immaginabile, ben convinta di ciò che a un certo punto dirà la figlia: “Grazie a Dio non prevediamo il futuro, altrimenti non ci alzeremmo dal letto!”.

Cecilia Lazzareschi

 

Quanto conosci Donald Trump? Clicca sul suo volto e fai il quiz!

Quiz Donald Trump

Elezioni Francia

Elezioni Francia

Tutte le elezioni del 2017

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2017

Termometro delle voluttà

Tutto secondo i piani

Tutto secondo i piani

Nipoti di Maritain

Nipoti di Maritain

articolo scritto da:

Lascia un commento