•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: martedì, 25 febbraio, 2014

articolo scritto da:

I giovani ignorano la politica, ecco le prove

Un giovane italiano su tre (31 per cento dei giovani) non conosce il nome del presidente del Consiglio né quello del presidente della Camera e il 37 per cento ignora chi sia il presidente del Senato.

È quanto emerge dall’analisi Coldiretti/Ixè su ‘Crisi: i giovani italiani e il lavoro nel 2014’, presentata all’Assemblea elettiva di Giovani Impresa Coldiretti.

Solo il 5 per cento dei giovani italiani, invece, non conosce il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano e il Papa che dunque, tra le nuove generazioni, regnano ancora fari importanti della vita economica e sociale.

giovani e politica, papa e napolitano

Se sui nomi regna l’incertezza, molto chiari sono invece gli obiettivi indicati dai giovani per il nuovo Governo con in testa l’economia e il lavoro (81 per cento) che battono nettamente le riforme elettorali e costituzionali (43 per cento). L’ «Italicum» si classifica infatti quasi a pari merito con i servizi come scuola, sanità e trasporti (42 per cento).

Nell’ambito economico – precisa la Coldiretti – priorità viene data alla crescita (65 per cento) seguita, a pari merito, dalla difesa dei posti di lavoro, riduzione delle tasse e lotta all’evasione (49 per cento). Per finire, solo il 4% dei giovani italiani si sta impegnando in politica, anche se il 36 per cento lo ha pensato ma non lo ha fatto, mentre una stragrande maggioranze del 56% è profondamente distante.

Redazione




Sondaggio elettorale Rosatellum

Sondaggio elettorale Rosatellum

sondaggio elettorale rosatellum

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Partiti politici italiani

partiti politici italiani: l'archivio - statuti, programmi, bilanci

Sondaggi Politici

Sondaggi politici - tutti i dati sulla fiducia di leader ed istituzioni

articolo scritto da:

16 Commenti

  1. m_melfi ha scritto:

    TermometroPol importante chiedersi il perché!

  2. Paolo Poio Sabbioni ha scritto:

    considerando che cambia ogni tre per due e nessuno lo elegge non credo sia il caso di dare tutta la colpa ai giovani!

  3. Naspini Fabio ha scritto:

    Anche perchè, se i giovani incominciano tutti a vedere la politica, e quindi a capire che siamo tutti fottuti, magari ci scapperebbe una bella rivoluzione, del tipo prendere tutti i politici, levargli tutto quello che possiedono e farli lavorare 2 mesi all’anno, con contratti interinali di 3 giorni a 800 euro al mese, e se non mangiano cazzi loro, e devono pure pagare le tasse.

  4. piccolamiki92 ha scritto:

    TermometroPol SchiavoneRaffy Cosa abbastanza grave!

  5. SchiavoneRaffy ha scritto:

    piccolamiki92 TermometroPol purtroppo si, la maggior parte di tal risultato è dovuta alla sfiducia, frutto dei vari scandali…

  6. piccolamiki92 ha scritto:

    SchiavoneRaffy TermometroPol ovviamente il disastro di politica del nostro paese incide su questo.

  7. Sergio Jí Ào Radano ha scritto:

    la politica in italia vuol dire mafia. è ovvio che i giovani ignorano la mafia.

  8. SchiavoneRaffy ha scritto:

    piccolamiki92 TermometroPol si in fin dei conti, i cosiddetti ‘delusi’ dalla politica non si possono biasimare.
    Ma da qui si #cambiaverso

  9. Gianluca Ierpi ha scritto:

    Renzi chi?

  10. Massimo Romano ha scritto:

    Ecco perché Grillo è al 25%…

  11. Martina Buda ha scritto:

    Romano…non credo sia così! !

  12. Loris Accica ha scritto:

    Forse è meglio così, se li conoscessero andrebbero in depressione o considerato lo spessore dei politici degli ultimi vent’anni, alimenterebbero il consenso di Grillo.

  13. Martino Provenza ha scritto:

    Ah..ecco..il problema. E. Grillo..
    Non. I. Papponi. Che. Da decenni. Derubano. Il. Paese….ho. capito”

  14. Enrico Carboni ha scritto:

    e questi dovrebbero essere il nostro futuro ??? Porca Troia… si salvi chi può. Speriamo che prima di vederli all’ opera , la buona sorte mi porti via… Che scempio. Gioventù parassita, sciacquina, opportunisti di merda, deficienti, senza capo ne coda. Insomma ……. IL NIENTE ASSOLUTO…

  15. Alessandra Marsura ha scritto:

    Certo. Nessuno è giustificato ma nella scuola italiana si sente parlare di questo sono una volta arrivati in alcune facoltà. Prima…ci si è guardati bene dall’istruire la gente!
    Purtroppo le prove sono nella scatola nera che si trova nella bara insieme a Andreotti…ma il “disegno” è ben chiaro sin dal suo tempo! Bastardi

  16. Massimo Mariani ha scritto:

    e vabbè, ma cambia ogni sei mesi…non hanno tutti i torti, non fanno in tempo ad imparare il nome!

Lascia un commento