•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: venerdì, 22 agosto, 2014

articolo scritto da:

“Alfano sfacciato sui rifugiati” accuse dalla Baviera al Ministro e all’Italia

Duro attacco dalla Baviera all’Italia dal ministro Joachim Herrmann:”È piuttosto sfacciato che il ministro dell’Interno Angelino Alfano da una parte lamenti l’alto peso derivante dall’arrivo (in Italia) dei rifugiati attraverso il Mediterraneo, mentre dall’altra non si curi di rispettare le disposizioni europee in materia d’asilo”. Lo ha detto il ministro degli Interni bavarese, Joachim Herrmann. “L’Italia in molti casi intenzionalmente non prende dati personali e impronte digitali dei rifugiati per permettergli di chiedere asilo in un altro Paese” ha detto all’agenzia di stampa Deutsche Presse-Agentur.

baviera alfano attaccato come ministro interni

Dalla Baviera il ministro ha sottolineato come in Germania lo scorso anno siano arrivate 126mila richieste di asilo, contro le 27.930 arrivate all’Italia. “Quella politica dice che il Paese di primo ingresso è responsabile per l’attuazione delle procedure per l’asilo” con riferimento è al regolamento Dublino II, che determina lo Stato membro dell’Ue competente ad esaminare una domanda di asilo o riconoscimento dello status di rifugiato in base alla Convenzione di Ginevra.

“Gli altri PaesI UE – per l’esponente della CDU – possono esigere dall’Italia un’analoga solidarietà, in particolare sulla base del sistema di asilo europeo, deciso dall’Unione Europea. Questo è tanto più vero, perché la crisi in Medio Oriente e la violenza brutale dello Stato islamico probabilmente aggiungeranno una pressione migratoria sull’Europa”.

Sondaggio ius soli

Sondaggio ius soli

Quanto conosci Donald Trump? Clicca sul suo volto e fai il quiz!

Quiz Donald Trump

Termometro delle voluttà

La ricetta di Orlando

La ricetta di Orlando

Elezioni Francia

Elezioni Francia

Tutte le elezioni del 2017

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2017

Nipoti di Maritain

Nipoti di Maritain

articolo scritto da:

Lascia un commento