•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: giovedì, 16 ottobre, 2014

articolo scritto da:

Sismi: “Nel ’93 mafia voleva uccidere Napolitano”

deposizione napolitano

Clamorose rivelazione arrivano dal Sismi sul biennio delle stragi mafiose ’92-’93. Nell’agosto del 1993 i servizi segreti militari inviarono una nota riservata al ministero dell’Interno dell’epoca, al ministero della Difesa, al Sisde e ai vertici di carabinieri e finanza in cui parlavano di “alto rischio di attentati” nei confronti dell’allora presidente della Camera, Giorgio Napolitano, e dell’allora presidente del Senato Giovanni Spadolini.

La prima nota del servizio militare risale a luglio del 1993 allude al “rischio concreto di un attentato nel periodo che va dal 15 al 20 agosto del 1993” e che avrebbe riguardato una personalità politica “di rilievo” facendo i nomi di Spadolini e di Napolitano, che all’epoca erano rispettivamente Presidente del Senato e della Camera. La nota degli 007 venne poi trasmessa ai presidenti delle camere Napolitano e Spadolini.

nassiriya militari stragi polemiche corda m5s

Le note del Servizio, depositate al processo, seguono le bombe di Firenze, Milano e Roma. Nella Capitale la mafia, il 28 luglio 1993, fa attentati nelle chiese di San Giorgio al Velabro e San Giovanni in Laterano. 

 

 


Referendum, Sgarbi: “Ha vinto Renzi. Ecco perchè” – CLICCA IL VIDEO

Referendum, Sgarbi: "Ha vinto Renzi"

Sondaggio Referendum Costituzionale

sondaggio referendum costituzionale

La domanda del giorno

Dimissioni Renzi: Che cosa succederà ora?

Risultati

Loading ... Loading ...

Tutte le elezioni del 2016

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2016

Riforma Costituzionale: clicca sulla Costituzione e fai il quiz!

Quiz Riforma Costituzionale

Termometro delle Voluttà

DaSì o No?

DaSì o No?

articolo scritto da:

10 comments
Francesco D'Alessandro
Francesco D'Alessandro

Si mi vado proprio a fidare proprio delle dichiarazioni dei sevizi segreti complici della trattativa.Che barzelletta ...

Michelangelo Romano
Michelangelo Romano

Tutte balle personaggi scomodi li hanno uccisi tutti i complici li hannosalvati

Mirko Brambiti
Mirko Brambiti

ha l'aria di essere una notizia atta a depistare eventuali responsabilità dell'allora classe dirigente, visto che di questi tempi è messa sotto indagine... Francamente non ci credo.

Antonio Totino
Antonio Totino

non ci credo è messa in giro ad arte! tanto le notizie di comodo ormai sono come il pane!