•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: mercoledì, 12 novembre, 2014

articolo scritto da:

Direzione Pd, l’ala di Civati diserta. Scissione dietro l’angolo?

Questa sera non parteciperemo alla Direzione nazionale”. L’annuncio arriva con una nota dal gruppo della minoranza Pd che fa riferimento a Giuseppe Civati. “I nostri delegati, circa una ventina – si legge nel comunicato – saranno quasi tutti assenti, giustificati dallo scarso preavviso della convocazione. Più volte abbiamo contestato questo metodo, facendo notare come una convocazione improvvisa renda impossibile la partecipazione a chi non si trova già a Roma e non fa il parlamentare. Come al solito, inoltre – spiega a nome della minoranza Paolo Cosseddu, braccio destro di Civati e membro della direzione nazionale Pd – non ci è pervenuto alcun testo da valutare per preparare la riunione, è tutto nella testa di Renzi al quale facciamo tanti auguri per gli incontri, sicuramente molto più approfonditi, che dedica a Berlusconi e Verdini”.

“In nostra rappresentanza – continua Cosseddu – faranno presenza, senza partecipare al voto della Direzione, Rita Castellani per consegnare un dossier sulla situazione delle acciaierie di Terni, e Maria Carla Rocca in qualità di sindaco preoccupato dall’effetto delle riforme sulle amministrazioni locali. Civati stesso, annullando un incontro fissato a Bruxelles, sarà presente per ascoltare il Segretario, in segno di rispetto, nemmeno lui però parteciperà al voto”.

Quanto conosci Donald Trump? Clicca sul suo volto e fai il quiz!

Quiz Donald Trump

Elezioni Francia

Elezioni Francia

Tutte le elezioni del 2017

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2017

Termometro delle Voluttà

La colazione dei cavalieri

La colazione dei cavalieri

articolo scritto da:

Trackbacks

  1. […] Quando interviene Civati lo spettro scissione Pd si ricarica. Giuseppe Civati, intervistato da Repubblica ha parlato ancora una volta, con toni non certo conciliatori, della situazione all’interno del Partito Democratico e dell’evidente scontro che c’è tra Renzi e l’opposizione dem. […]