•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: giovedì, 15 gennaio, 2015

articolo scritto da:

Argentina: gravi accuse contro Cristina Kirchner

risultati elezioni argentina cristina kirchner la grande sconfitta

Il procuratore Alberto Nisman accusa la Presidentessa Kirchner e altri funzionari governativi: avrebbero cercato di insabbiare le indagini su un sanguinoso attentato a una società ebraica nel 1994. Il depistaggio sarebbe stato organizzato per migliorare le relazioni tra Argentina e Iran.

L’attentato del 1994

Il procuratore federale Alberto Nisman indaga da 10 anni sull’attentato che colpì l’Asociacion Mutual Israelita Argentina (Amia) il 18 Luglio 1994. Quel giorno un’autobomba uccise 85 persone e circa 200 rimasero ferite.

Nel 2006 venne spiccato un mandato di cattura contro 6 importanti personalità iraniane e libanesi tra i quali, oltre al membro dell’ambasciata a Buenos Aires Mohsen Rabbani, anche Ahmad Vahidi, ex ministro della Difesa iraniano, Ali Fallahijan, ex ministro dell’informazione di Teheran, e Mohsen Rezaei, ex comandante della guarda rivoluzionaria della Repubblica islamica. Nel 2007 l’Interpol aumentò il livello di priorità dell’arresto.

kirchner iran

L’indagine sembrava a un punto di svolta ma Cristina Kirchner, alla fine del 2013, annunciò che Argentina e Iran avrebbero collaborato all’interno di una commissione d’inchiesta sulla strage. Le associazioni ebraiche protestarono temendo che l’accordo tra i due paesi avrebbe disinnescato il mandato di cattura internazionale. Secondo Nisman l’istituzione della commissione d’inchiesta non fu l’inizio ma “il culmine di un’iniziativa criminale cominciata 2 anni prima”.

Immunità e petrolio

Secondo il procuratore Nisman la presidentessa Kirchner avrebbe chiesto a Hector Timerman, suo ministro degli Esteri, di procurare alle personalità iraniane coinvolte nell’attentato una sorta di immunità diplomatica. La Commissione – non è stata mai istituita per disposizione di una corte federale – avrebbe dovuto sviare le indagini e “allontanare” i sospettati dal luogo della strage.

Secondo il magistrato, l’obiettivo della Kirchner era quello di migliorare le relazioni con la Repubblica Islamica in modo da assicurarsi un rifornimento di petrolio a prezzi vantaggiosi, necessario ad alleviare la grave crisi energetica in cui versava l’Argentina. L’accusa è basata su diverse intercettazioni telefoniche con protagonisti Timerman e altri funzionari governativi molto vicini a Cristina Kirchner che, invece, non è stata intercettata.


Referendum, Sgarbi: “Ha vinto Renzi. Ecco perchè” – CLICCA IL VIDEO

Referendum, Sgarbi: "Ha vinto Renzi"

Sondaggio Referendum Costituzionale

sondaggio referendum costituzionale

La domanda del giorno

Dimissioni Renzi: Che cosa succederà ora?

Risultati

Loading ... Loading ...

Tutte le elezioni del 2016

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2016

Riforma Costituzionale: clicca sulla Costituzione e fai il quiz!

Quiz Riforma Costituzionale

Termometro delle Voluttà

DaSì o No?

DaSì o No?

articolo scritto da: