•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: lunedì, 2 febbraio, 2015

articolo scritto da:

Ucraina: separatisti pronti a nuova offensiva

La guerra civile in Ucraina sembra volgere a favore dei ribelli. Alexander Zacharenko, leader della Repubblica Popolare di Donetsk, è pronto a reclutare altri 100mila uomini; nel frattempo si prepara la marcia su Debaltsevo, città chiave dal punto di vista strategico.

Separatisti in vantaggio

La mobilitazione comincerà tra 11 giorni” ha detto Alexander Zacharenko. I separatisti della Repubblica popolare di Donetsk si stanno preparando a lanciare una nuova offensiva verso occidente. Sempre Zacherenko ha annunciato che le forze ribelli presto potranno contare su 100mila uomini in più: le nuove reclute, esclusivamente volontari, saranno intruppate in 3 brigate motorizzate.

Da Kiev hanno da poco annunciato l’invio di altri soldati, oltre a carrarmati e artiglieria pesante, nell’est del paese. I due eserciti in campo si misureranno in prima battuta a Debaltsevo, città dell’Oblast di Donetsk considerata strategicamente importante da entrambi gli schieramenti ma al momento ancora nelle mani dell’esercito ucraino.

Le perdite di Kiev

Tuttavia le sorti del conflitto stanno volgendo a favore dei ribelli che, a detta di Eduard Basurin, ministro della difesa della Repubblica Popolare di Donetsk, nel weekend di combattimenti, hanno inferto duri colpi all’esercito di Kiev che ha perso 57 soldati, 5 carri armati, 7 veicoli e 12 unità di artiglieria. “Sono stati sequestrati due depositi di campo con munizioni per sistemi multipli lanciarazzi Grad e artiglieria convenzionale” ha detto Basurin, citato dall’agenzia di stampa Itar-tass.

ucraina kiev

Negli ultimi 16 giorni – ha precisato Basurinl’esercito di Ucraina ha perso 136 carri armati, 110 tra veicoli da combattimento e veicoli blindati, 80 unità di artiglieria e mortai e 58 automobili, oltre a  1.569 uomini”.

Armi dagli Usa?

Secondo il The New York Times, Obama sta valutando la possibilità di fornire armi a Kiev: un’eventualità finora esclusa dalla Casa Bianca per evitare un’escalation di tensione con la Russia. Secondo le autorità di Kiev, però, Mosca sta giocando un ruolo attivo nella guerra civile: 9mila truppe russe starebbero combattendo in territorio ucraino a fianco dei miliziani separatisti, ha denunciato recentemente Petro Poroschenko.

A quanto riferiscono dal Times, 8 ex alti funzionari Usa in mattinata avrebbero fatto recapitare al Presidente un rapporto in cui chiedono di inviare al governo ucraino 3 miliardi di dollari in armi ed equipaggiamenti, tra i quali anche missili anti-blindato e droni da ricognizione.

Sondaggio Post Verità

Sondaggio Post Verità

La domanda del giorno

Come si chiamerà il gruppo degli scissionisti Pd?

Risultati

Loading ... Loading ...

Tutte le elezioni del 2017

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2017

Quanto conosci Donald Trump? Clicca sul suo volto e fai il quiz!

Quiz Donald Trump

Termometro delle Voluttà

#efamolostoflavio

#efamolostoflavio

articolo scritto da:

Trackbacks

  1. Anonimo ha detto:

    […] separatisti pronti a nuova offensivaPubblicato il 2 febbraio 2015 da Guglielmo Sano 2 4 1 15 La guerra civile in Ucraina sembra volgere a favore […]