•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: sabato, 14 febbraio, 2015

articolo scritto da:

Tsipras, migliaia di sostenitori in piazza a Roma

tsipras

Rappresentanti di partiti, sindacati, associazioni e movimenti. Tutti insieme in piazza a Roma, per appoggiare la battaglia di Alexis Tsipras, il presidente del consiglio della Grecia, contro l’austerità promossa dalle istituzioni UE e particolarmente caldeggiata dalla Germania. Lo slogan della manifestazione non lascia dubbi: “Dalla parte giusta”.

Diversi settori della sinistra rimarcano quindi l’importanza di un passaggio – quello delle trattative tra la Grecia e l’UE – che è ritenuto come uno step decisivo per le future sorti dell’Unione. Un modo per pensare ad “un altro futuro per il Vecchio Continente”, riprendendo quindi lo slogan “L’Altra Europa con Tsipras”, il cartello elettorale presentato dalle sinistre alle consultazioni europee del maggio scorso. Il corteo attraversa il centro della capitale, da piazza Indipendenza sino al Colosseo.

altra europa tsipras

Tsipras: i partecipanti alla manifestazione

La manifestazione – promossa dai firmatari dell’appello “Cambia la Grecia Cambia l’Europa” e replicata in queste stesse ore viene replicata in molte capitali europee – ha fatto registrare adesioni illustri, da don Ciotti ad altri importanti esponenti del mondo della cultura e dello spettacolo, da Toni Servillo a Moni Ovadia. Va segnalata anche la presenza di sindacati (CGIL e FIOM), associazioni (ARCI e ATTAC, tra gli altri). Senza dimenticare la politica, con partiti – Sel, Rifondazione Comunista, Sinistra critica – ed esponenti della minoranza PD come Stefano Fassina e Pippo Civati, oltre all’ormai ex dem Sergio Cofferati.

Un corteo tra canzoni partigiane e sirtaki, con vista alla mobilitazione di Atene, prevista per il 16 febbraio, che secondo gli organizzatori della manifestazione vedrà lo scontro “fra due idee di Europa: una solidale, l’altra egoistica. Diamo più forza alla prima, la parte giusta, insieme a tanti altri paesi e popoli del nostro continente che scenderanno in piazza in molte capitali europee”.


L’inglese impeccabile di Virginia Raggi – CLICCA IL VIDEO

L'inglese impeccabile di Virginia Raggi

Sondaggio Referendum Costituzionale

sondaggio referendum costituzionale

La domanda del giorno

Ultimo giorno di sondaggi: chi vincerà il referendum costituzionale?

Risultati

Loading ... Loading ...

Tutte le elezioni del 2016

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2016

Riforma Costituzionale: clicca sulla Costituzione e fai il quiz!

Quiz Riforma Costituzionale

Termometro delle Voluttà

DaSì o No?

DaSì o No?

articolo scritto da:

7 comments
Francesco Pruneddu
Francesco Pruneddu

Sono come gli aerei di Mussolini .............sempre gli stessi che non contano NULLA

Francesco Coraggio
Francesco Coraggio

Che pecoroni, innegguano all'ultimo arrivato. Non sanno che il sig. Tsipras vuol risolvere i problemi della Grecia non onorando il debito; in parole povere sxarixando su altri i lori problemi, in particolare sugki italiani scaricherebbe 60mld di euro, tanti e' il debiti della Grecia verso l'Iralia.

Angela Pagliaro
Angela Pagliaro

Benissimo,poi non si lamentino se paghiamo più tasse per finanziare il fondo salva stati(40 mld dati alla Grecia..) grazie ai quali Alexis Tsipras si fa bello davanti ai suoi mentre i nostri...smemorati..manifestano,in sintesi, perché iGreci possano fare i loro comodi con i soldi di tutti noi,A me ,che voglio essere generosa,può anche star bene,ma non sopporto la malafede di chi va in piazza solo per fare demagogia! Solo demagoghi,infatti ,possono definirsi coloro che gridano che si abbassino le tasse ai lavoratori,ai pensionati ecc e che si trovino le risorse scovando gli evasori ecc ecc.Perché non consigliano anche ai Greci di farlo?

Umberto Hvalic
Umberto Hvalic

e se poi vincono le elezioni con chi si alleano? con la meloni?

Pierfrancesco Catapano
Pierfrancesco Catapano

che non vedo tutto sto entusiasmo, noi nel 2011 abbiamo rifiutato il prestito del fondo salva stati e la trojka (sì, si scrive così!) anzi, prestandone 40 mld. poprio alla Grecia. Non abbiamo niente da spartire con loro tranne qualche secolo di storia in comune.

Carla Corno
Carla Corno

Se la sinistra alternativa sono la spinelli e la sgrena poveri noi!